Merluzzo alla mediterranea

Il Merluzzo alla mediterranea è un’ottima soluzione per chi non ha tempo per cucinare piatti troppo elaborate ma non vuole rinunciare al gusto e ai sapori autentici della nostra terra! Personalmente, quando nelle mie ricette utilizzo  pesce surgelato, cerco di acquistare prodotti senza additivi, aromi aggiunti o grassi idrogenati (proprio come questi cuori di filetto di merluzzo Frosta).
Nella preparazione, preferisco far scongelare il pesce in frigorifero per utilizzarlo una volta completamente scongelato (oppure lo scongelo al microonde). Ma ora passiamo alla ricetta.



Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Dosi per: 2 persone

 

Ingredienti 
5 Cuori di filetto di merluzzo Frosta
3 cucchiai di olio d’oliva
mezzo scalogno
1 cucchiaio di capperi
1 cucchiaio di olive taggiasche
qualche foglia di prezzemolo
3 pomodori secchi sott’olio
5 pomodori pachino rossi
5 pomodori pachino gialli
mezzo bicchiere di vino bianco
sale q.b.
1 cucchiaio di pinoli


Preparazione 

  1. Scongeliamo i cuori di filetto di merluzzo Frosta ponendoli in frigorifero almeno la sera prima (oppure utilizzare il forno a microonde). Con della carta assorbente asciughiamoli accuratamente uno ad uno.
  2. Tritiamo mezzo scalogno e facciamolo soffriggere a fiamma media su un tegame con l’olio d’oliva.
  3. Alziamo la fiamma e adagiamo i filetti di merluzzo ben asciutti e lasciamo rosolare 3 minuti. Giriamoli dal lato opposto e lasciamo cuocere altri 3 minuti.
  4. Sfumiamo con mezzo bicchiere di vino. Lasciamo evaporare scuotendo il tegame.
  5. Facciamo un battuto di prezzemolo, capperi, olive teggiasche, e pomodori secchi. Aggiungiamo in padella.
  6. Tagliamo a metà i pomodori pachino e versiamoli nella padella. Chiudiamo con coperchio e lasciamo cuocere 5 minuti a fiamma media. Aggiungiamo un pizzico di sale.
  7. Serviamo il merluzzo alla mediterranea ben caldo, aggiungendo in ultimo prezzemolo fresco tritato e i pinoli.



Conservazione: Il merluzzo alla mediterranea potrà essere conservato in frigorifero per  massimo 2 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Cuori di filetto di merluzzo Frosta.

 




Ciambellone alle pesche

Il Ciambellone alle pesche è un’ottima soluzione per chi, come me, è un grande amante delle pesche e della frutta in generale! Con pochissimi ingredienti otterremo un dolce perfetto per la prima colazione o per la merenda. Ma la cosa bella è che con questa ricetta i pezzi di frutta rimarranno all’interno dell’impasto, senza scendere sul fondo dello stampo durante la cottura. Volete sapere come è possibile? Continuate a leggere la ricetta…



Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Dosi per: 1 ciambellone alle pesche

 

Ingredienti per la base
500gr di pesche noci (o pesche sciroppate)
400gr di farina 00
50 gr di amido di mais
200 gr di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
3 uova
100gr di olio di semi (o d’oliva)
250gr di latte
1 cucchiaino di cannella polvere
1 cucchiaino di zenzero in polvere

Ingredienti per la glassa
200 gr di cioccolato bianco in dischetti
70 gr di panna fresca
il succo di 1/2 arancio
meringhe q.b.
menta fresca q.b.
fiori q.b.


Preparazione della glassa

  1. Versiamo i dischetti di cioccolata bianca in una ciotola.
  2. In un pentolino scaldiamo la panna fino a farle sfiorare il bollore.
  3. Versiamo la panna ben calda nella ciotola con il cioccolato e lasciamo ammorbidire qualche istante. Con una spatola facciamo amalgamare il tutto. Se necessario riponiamo nel microonde qualche secondo fino a completo scioglimento del cioccolato.
  4. Aggiungiamo il cucchiaio di preparato in pasta gusto arancia e mescoliamo bene.
  5. Copriamo con pellicola la superficie e lasciamo raffreddare a t.a.

 

Preparazione del ciambellone alle pesche

  1. Sbucciamo le pesche, priviamole del nocciolo e tagliamole a dadini di circa 5-10 mm.
  2. Tamponiamoli con della carta assorbente (questo eviterà che i pezzetti di frutta si depositino sul fondo dello stampo durante la cottura).
  3. Versiamo i dadini di pesca in una ciotola, aggiungiamo la cannella e lo zenzero in polvere. Mettiamo da parte.
  4. In una ciotola aggiungiamo gli ingredienti secchi setacciati, e quelli liquidi. Amalgamiamo velocemente e aggiungiamo la metà delle pesche tagliate a dadini.
  5. Imburriamo lo stampo e versiamo metà dell’impasto al suo interno. Con un cucchiaio adagiamo delicatamente le restanti pesche e copriamo il tutto con il restante impasto.
  6. Inforniamo a 170°C per 45-60 minuti a forno statico (facciamo la prova dello stecchino per verificare la corretta cottura interna).
  7. Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente.Farcitura del ciambellone alle pesche
    1. Una volta freddo, capovolgiamo lo stampo per estrarre il dolce.
    2. Versiamo sulla sommità abbondante glassa all’arancia (se necessario, scaldiamola qualche istante al microonde per farle raggiungere una consistenza più fluida).
    3. Decoriamo con meringhe, foglioline di menta e fiori.



Conservazione: Il ciambellone alle pesche potrà essere conservato a temperatura ambiente per 3-5 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo in alluminio by Decora.

 




Plumcake con sorpresa

Il Plumcake con sorpresa farà rimanere tutti a bocca aperta fin dalla prima fetta! Il plumcake con sorpresa è facile da preparare ma bisogna seguire alcuni passaggi fondamentali senza i quali non otterremo questo dolce ottimo per la colazione e per la merenda!



Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Dosi per: 1 plumcake con sorpresa

 

Ingredienti per il plumcake
350gr di farina 00
150gr di amido di mais
30gr di cacao amaro in polvere
350gr di zucchero
6 uova
350gr di yogurt bianco
150gr di olio di semi
1 bustina di lievito per dolci
colorante alimentare q.b.

Ingredienti per guarnire
250 gr di mascarpone
150gr di panna vegetale
2 cucchiai di crema spalmabile al pistacchio
colorante alimentare verde in gel q.b.
meringhette q.b.
granella di pistacchi q.b.
foglie di menta q.b.


Informazioni utili prima di procedere alla preparazione

La preparazione di questo dolce non è difficile ma per la sua buona riuscita è necessario seguire alcuni utili consigli:

  •  non amalgamare troppo l’impasto
  •  quando posizioniamo i cuoricini in fila nello stampo, questi dovranno essere molto stretti l’uno con l’altro ed arrivare fino alla fine della teglia (in modo da formare una fila dritta proprio al centro dello stampo che difficilmente si muoverà in fase di cottura)
  •  quando inseriamo l’impasto intorno ai cuoricini, facciamolo con un cucchiaio cercando di bilanciare la quantità di impasto inserita per evitare di muoverli e soprattutto che vengano a galla nell’impasto durante la cottura.

Fatte queste premesse possiamo passare alla preparazione del plumcake con sorpresa.

Preparazione del plumcake con sorpresa

  1. Per prima cosa montiamo uova e zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  2. Aggiungiamo olio e yogurt e amalgamiamo.
  3. Aggiungiamo farina, amido di mais e lievito setacciati. Mescoliamo l’impasto qualche istante.
  4. Preleviamo 8 cucchiai ben colmi di impasto e trasferiamoli in una seconda ciotola. Aggiungiamo quindi a questo secondo impasto qualche goccia di colorante alimentare verde.
  5. Stendiamo su una teglia ad un’altezza di 6-7 mm.
  6. Inforniamo a 170°C (forno statico) per 10 minuti (l’impasto non dovrà prendere colore durante la cottura).
  7. Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente.
  8. Una volta freddo tagliamo con un taglia-biscotti a forma di cuore.
  9. Riprendiamo il primo impasto e aggiungiamo il cacao amaro in polvere. Amalgamiamo.
  10. Imburriamo quindi lo stampo da plumcake e versiamo all’interno qualche cucchiaio di impasto fino a formare uno strato alto 1cm.
  11. Posizioniamo i cuoricini in fila molto stretti tra di loro, fino a toccare i bordi dello stampo (i cuoricini formeranno così una fila che rimarrà ferma al centro dello stampo in fase di cottura).
  12. Versiamo il restante impasto con il cucchiaio fino a coprire i cuoricini (facciamo molta attenzione a non spostarli)!
  13. Inforniamo a 170°C (forno statico) per 45-60 minuti.
  14. Lasciamo raffreddare completamente

Farcitura

  1. Montiamo la panna ad alta velocità
  2. In una seconda ciotola lavoriamo il mascarpone con la crema di pistacchio e qualche goccia di colorante alimentare.
  3. Amalgamiamo i due composti con una spatola con movimenti dal basso verso l’alto.
  4. Cospargiamo la sommità del plumcake aiutandoci con la spatola. Aggiungiamo meringhe, granella di pistacchio e foglioline di menta a piacere.



Conservazione: Il plumcake con sorpresa, potrà essere conservato a temperatura ambiente per 3-5 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo in alluminio by Decora.

 




Ricetta del Gelato al pistacchio di Bronte

Avete mai desiderato di realizzare a casa un ottimo gelato al pistacchio?! Intendo un vero gelato proprio come quello della gelateria? Bene oggi vi spiego come farlo! Bisogna solo munirsi dei giusti ingredienti e sapere che per ottenere una certa consistenza è necessario l’utilizzo di elementi non proprio conosciutissimi come ad esempio la farina di semi di carrube o il latte in polvere. Tutti elementi che servono a migliorare struttura, sapore e conservazione del gelato. Inutile dirvi che per ottenere un ottimo gelato al pistacchio è necessario partire da un’ottima pasta di pistacchio 100% e pistacchi di Bronte sgusciati.



Tempo di preparazione: 10 minuti (+ tempo di riposo in frigorifero)

Tempo di mantecatura: 30 minuti circa

Dosi per: 4 persone

 

Ingredienti 
250gr di latte intero fresco
250gr di acqua
50gr di panna fresca
100gr di zucchero
20gr di miele di acacia
30gr di latte scremato in polvere
100gr di pasta 100% pistacchio verde di Bronte DOP
1 cucchiaino raso di farina di semi di carrube
30gr di pistacchi verdi di Bronte DOP interi

 


Preparazione del gelato al pistacchio

  1. Per preparare il gelato al pistacchio, iniziamo miscelando in una ciotola i componenti secchi cioè zucchero, latte scremato in polvere e farina di semi di carrube.
  2. In un pentolino a fuoco basso misceliamo il latte, l’acqua e la panna. Facciamo riscaldare senza portare a bollore. Il composto dovrà arrivare ad una temperatura di circa 70°C.
  3. Togliamo dal fuoco, aggiungiamo la pasta di pistacchio e il miele di acacia e con un frullatore ad immersione emulsioniamo il composto. Versiamo all’interno gli ingredienti secchi miscelati in precedenza e continuiamo ad emulsionare con il frullatore ad immersione per qualche minuto.
  4. Lasciamo raffreddare completamente e riponiamo in frigorifero per 3-4 ore.
  5. Trascorso il tempo necessario accendiamo la gelatiera. Emulsioniamo nuovamente il composto con un frullatore ad immersione e versiamolo nella gelatiera ben fredda per iniziare la mantecatura.
  6. Mantecare per circa 20-25 minuti. Prima della fine del processo aggiungiamo i pistacchi interi.
  7. Serviamo immediatamente oppure, se desideriamo una consistenza più solida, riponiamo in un contenitore in freezer per un paio d’ore.



Conservazione: Il gelato al pistacchio, va fatto e mangiato per mantenere intatte le sue caratteristiche! Nel caso in cui dovesse avanzarvi, potete comunque riporlo in un contenitore adatto e riposto in freezer fino a 1-2 mesi. In quest’ultimo caso, tirate fuori il gelato almeno 15-20 minuti prima di consumarlo.

Consigli per gli acquisti: Gelatiera by Magimix, Pasta al pistacchio 100% by Decora, Latte in polvere by Inalpi, Barattoli in vetro by MCM.

 




Torta rovesciata all’arancia

La Torta rovesciata all’arancia, è facilissima da preparare. Con pochi ingredienti ed un procedimento semplice, si potrà gustare una buonissima torta dal sapore deciso ma delicato. Il bello di questa torta è che si possono sostituire le arance con qualsiasi altro frutto, ad esempio delle fette di ananas!



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Dosi per: 6 persone

 

Ingredienti per la torta
2 arance mature
succo di 1 arancio
buccia grattugiata di 1 arancio
250gr di latte di mandorla
80gr di olio d’oliva
250gr di farina 00
16gr di lievito per dolci
1 pizzico di sale
220gr di zucchero di canna fino
2 uova

Ingredienti per guarnire
3 cucchiai di marmellata di arance
3 cucchiai di acqua
menta fresca q.b.


Preparazione della torta base

  1. Per preparare la torta rovesciata all’arancia imburriamo una teglia tonda di dimensioni 20x5cm. Spolverizziamola con dello zucchero di canna fino.
  2. Tagliamo a fette le due arance (spessore 5mm) e poniamole sul fondo della teglia. Tagliamo le fette in spicchi per chiudere tutti gli spazi restanti.
    (N.B. se non gradite il retrogusto amarognolo, tipico della buccia, potete dapprima sbucciarle con un coltello).
  3. In una ciotola misceliamo gli ingredienti secchi (farina, lievito per dolci, sale, zucchero di canna fino).
  4. In una seconda ciotola misceliamo gli ingredienti liquidi (succo di 1 arancio, latte di mandorla, olio d’oliva, uova).
  5. Uniamo le due ciotole, aggiungiamo la scorza grattugiata di un arancio e misceliamo qualche istante con una spatola.
  6. Versiamo l’impasto nella teglia versandolo sopra le arance. Livelliamo e inforniamo per almeno 40-45 minuti a forno statico preriscaldato a 180°C.
  7. Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente prima di sformare.
  8. Passiamo quindi un coltello sul perimetro della teglia e capovolgiamo su un piatto da portata.

 

Guarnizione della torta rovesciata all’arancia

  1. In un pentolino poniamo 3 cucchiai di marmellata di arance insieme a 3 cucchiai di acqua. Misceliamo e e portiamo a bollore. Versiamo sopra alla torta e distribuiamo uniformemente con un cucchiaio.
  2. Aggiungiamo qualche foglia di menta fresca.



Conservazione: La torta rovesciata all’aranciala, potrà essere conservato a temperatura ambiente per 2-3 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo in alluminio by Decora.

 




New York Cheesecake al mascarpone

La New York Cheesecake è davvero un grande classicone della pasticceria americana! Composta da una base di burro e biscotti secchi e un’alto strato di crema al formaggio (composta da formaggio fresco, zucchero, uova). Per questo dolce è prevista la cottura in forno (a bagnomaria, per evitare crepe sulla superficie).



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Dosi per: 1 new york cheesecake ø 18cm

 

Ingredienti per la base
350gr di biscotti secchi (tipo Digestive)
120gr di burro
1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno
200gr di formaggio (tipo Philadelphia in panetti)
250gr di mascarpone
300gr di ricotta mista
150gr di zucchero di canna fino
2 uova

Ingredienti per il topping
Miele q.b.
Mandorle a lamelle q.b.


Preparazione della base

  1. Per preparare la New York Cheesecake, frulliamo i biscotti secchi. Poniamoli in una ciotola, aggiungiamo 1 pizzico di sale e il burro fuso.
  2. Amalgamiamo con un cucchiaio finchè tutte le briciole saranno imbevute di burro.
  3. Foderiamo una fascia tonda con più strati di alluminio (4-5 dovrebbero bastare). Questa è una fase importantissima perchè, la cottura, verrà fatta a bagnomaria e l’acqua non deve in nessun caso entrare a contatto con gli ingredienti.
  4. Poniamo l’impasto sabbioso all’intero della fascia (lasciandone un paio di cucchiai da parte per il topping) e pressiamo con forza sul fondo e lungo i bordi per creare il guscio che conterrà la crema di formaggio. Aiutiamoci con un bicchiere per livellare sia il fondo che i bordi.
  5. Poniamo in frigorifero per almeno 30 minuti.

 

Preparazione del ripieno

  1. Per preparare il ripieno della New York Cheesecake, la ricotta dovrà aver perso la sua acqua, lasciamola scolare possibilmente la sera precedente.
  2. In una ciotola uniamo i tre formaggi e amalgamiamo con una frusta manuale. Aggiungiamo lo zucchero e facciamo sciogliere completamente. Aggiungiamo in ultimo le 2 uova. Dovremmo ottenere una crema densa e liscia, senza grumi (non dobbiamo miscelare troppo il composto altrimenti diventerà troppo liquido, inglobando troppa aria e dandoci un risultato finale con bollicine in superficie).
  3. Versiamo la crema di formaggio sopra la base ormai rassodata. Livelliamo con una spatola.
  4. Poniamo la fascia foderata di alluminio all’intero di una teglia più grande e versiamo dell’acqua calda fino ad arrivare alla metà della fascia.
  5. Facendo molta attenzione inforniamo a forno statico preriscaldato a 160°C per almeno 60 minuti.
  6. Trascorso il tempo necessario, spegniamo il forno e lasciamo la torta dentro con lo sportello aperto per altri 60 minuti.
  7. Sforniamo, preleviamo la fascia dal bagnomaria e lasciamo raffreddare completamente.
  8. Eliminiamo l’alluminio e delicatamente sformiamo la cheesecake.
  9. Poniamo in frigorifero per almeno 6 ore.

 

Decorazione finale della New York Cheesecake

  1. Aggiungiamo del miele sulla superficie in cerchi concentrici, il crumble della base messo da parte in precedenza e una manciata di mandorle a lamelle.



Conservazione: La New York Cheesecake, potrà essere conservata in frigorifero per 3-5 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Fascia in alluminio by Decora.

 




Muffin al triplo cioccolato

Alzi la mano chi non conosce i muffin?! Queste mini torte hanno conquistato inevitabilmente il mondo intero! Oggi li troviamo davvero ovunque, dai gusti più classici a quelli più variegati. Ho deciso così di condividere con voi la mia ricetta segreta per ottenere dei muffin al triplo cioccolato FANTASTICI!



Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Dosi per: 12 muffin al cioccolato

 

Ingredienti 
110gr di zucchero
70gr di olio d’oliva
40gr di cacao amaro in polvere
80gr di acqua calda
2 uova
210gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci (16gr)
1/2 cucchiaino di sale
100gr di cioccolato fondente in dischetti
100gr di cioccolato al latte in dischetti

 


Preparazione dei muffin al triplo cioccolato

  1. Per preparare i muffin al triplo cioccolato, lavoriamo in una ciotola con una frusta l’olio e lo zucchero.
  2. In un’altra ciotola misceliamo il cacao in polvere e l’acqua calda. Versiamo poi nella prima ciotola miscelando con la frusta.
  3. Aggiungiamo quindi le uova e mescoliamo con la frusta.
  4. In una terza ciotola setacciamo la farina e il lievito, aggiungiamo il sale e i dischetti di cioccolato. Misceliamo e versiamo nella prima ciotola.
  5. Mescoliamo velocemente con una spatola (senza esagerare, finchè tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati).
  6. Con l’aiuto di un cucchiaio da gelato, porzioniamo l’impasto all’interno della teglia foderata con i pirottini di carta. Aggiungiamo altri dischetti di cioccolato sulla sommità.
  7. Inforniamo a forno statico a 200°C per i primi 5 minuti, poi abbassiamo la temperatura a 170°C per altri 10-12 minuti.
  8. Sforniamo e lasciamo intiepidire 5 minuti nella teglia. Successivamente poniamo i muffin a raffreddare sopra una gratella.



Conservazione:muffin al triplo cioccolato, potranno essere conservati a temperatura ambiente per 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica. Riscaldiamoli al microonde 30 secondi per farli tornare di volta in volta soffici e fragranti.

Consigli per gli acquisti: Stampo da muffin by Decora.

 




Flan al cocco e caramello

Il Flan al cocco e caramello,  è facilissimo da preparare. Con pochi ingredienti ed un procedimento semplice, si potranno ottenere dei flan mono-porzione davvero buonissimi (e li potrete preparare anche in anticipo dato che è un dolce che va servito a temperatura ambiente).



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Dosi per: 6 persone

 

Ingredienti per il flan
500gr di latte
100gr di zucchero
4 uova
100gr di cocco grattugiato

Ingredienti per il caramello
250gr di zucchero
70gr di acqua
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaio di burro
3 cucchiai di latte


Preparazione del flan al cocco e caramello

  1. Per preparare il flan al cocco e caramello, versiamo il latte, lo zucchero e le uova in una pentola. Mescoliamo con una frusta.
  2. Poniamo sul fornello a fiamma moderata girando di tanto in tanto.
  3. Portiamo il composto a bollore, aggiungiamo il cocco grattugiato, mescoliamo e spegniamo il fornello.
  4. Sforniamo e lasciamo intiepidire nello stampo. Successivamente preleviamo il plumcake dallo stampo e lasciamolo raffreddare su una gratella.

 

Preparazione del caramello

  1. Poniamo in un’altra pentola lo zucchero, l’acqua e l’aceto. Facciamo sciogliere il tutto a fiamma media (senza mescolare) fino ad ottenere un caramello dorato.
  2. Versiamo il caramello negli stampini e facciamoli roteare per farlo aderire alle pareti.
  3. Aggiungiamo al caramello rimasto 1 cucchiaio di burro e 3 di latte. Mescoliamo fino ad ottenere una salsa cremosa.

 

Cottura del Flan al cocco e caramello

  1. Versiamo la crema calda all’interno degli stampini.
  2. Mettiamoli poi in una teglia e aggiungiamo dell’acqua calda fino a coprirli per metà (dovranno cuocere in forno a bagnomaria).
  3. Inforniamo a forno statico preriscaldato a 160°C per 45 minuti.
  4. Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente prima di sformarlo.
  5. Aggiungiamo quindi la salsa al caramello e una spolverata di cocco grattugiato prima di servire.



Conservazione: Il flan al cocco e caramello, potrà essere conservato in frigorifero per 2-3 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampi in alluminio by Decora.

 




Biancomangiare

Chi lo prepara con latte, chi con panna, chi con un mix dei due. Chi utilizza latte vegetale. Ne esistono davvero tantissime versioni ma il vero ed originale biancomangiare (dolce tipicamente sicliano) si compone di 4 elementi: latte di mandorla, zucchero, amido e abbondante cannella in polvere!


Tempo di preparazione: 10 minuti
(+ tempo per il latte di mandorla)

Dosi per: 4 biancomangiare

 

Ingredienti per il biancomangiare
150 gr di mandorle (con la buccia)
1 lt di acqua minerale
150gr di zucchero
100gr di amido di mais

Ingredienti per guarnire
mandorle a lamelle q.b.
miele q.b.
cannella in polvere q.b.


Preparazione del latte di mandorla

  1. Per preparare il latte di mandorla, dovremo mettere in ammollo (in acqua fredda) le mandorle per almeno 8 / 12 ore. Lasciamo riposare il tutto in frigorifero.
  2. Trascorso il tempo necessario, scoliamo le mandorle e poniamole nel bicchiere del frullatore.
  3. Aggiungiamo 1 litro di acqua minerale e frulliamo alla massima potenza per 1-2 minuti.
  4. Filtriamo il composto con un canovaccio pulito, strizzando energicamente per far uscire tutto il liquido contenuto nelle fibre delle mandorle tritate.
  5. Versiamo il latte di mandorla in una bottiglia di vetro e conserviamo in frigorifero. Agitiamo la bottiglia prima di berlo.

 

Preparazione del biancomangiare

  1. Per preparare il biancomangiare poniamo 1lt di latte di mandorla all’interno di una pentola.
  2. Aggiungiamo lo zucchero, mescoliamo e portiamo a bollore.
  3. Stemperiamo l’amido di mais in una ciotola con un mestolo di latte di mandorla caldo. Successivamente uniamo il composto nella pentola.
  4. Mescoliamo con una frusta (o frullatore ad immersione) per qualche istante. Il composto si addenserà quasi istantaneamente.
  5. Versiamo il biancomangiare all’interno degli stampi. Lasciamo raffreddare completamente prima di porre in frigorifero.
  6. Dopo circa 2-3 ore il biancomangiare potrà essere smodellato e servito con una generosa quantità di miele, cannella in polvere e mandorle tagliate a lamelle.



Conservazione: Il biancomangiare si conserva in frigorifero fino a 3-4 giorni.

Consigli per gli acquisti: Stampo semisfera by Decora.

 




Torta cioccolato e pere

La Torta cioccolato e pere è buonissima a qualsiasi ora del giorno e della notte… penso che potrei vivere mangiando solo quella. E’ una delle torte autunnali per eccellenza che combina due elementi che insieme diventano inseparabili: pere e cioccolato!



Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 40-45 minuti

Dosi per: 1 torta cioccolato e pere

 

Ingredienti per la base
200gr di farina 00
100gr di fecola di patate
50gr di cacao amaro in polvere
16gr di lievito per dolci (1 bustina)
300gr di cioccolato fondente
250gr di burro a t.a.
150gr zucchero semolato
2 cucchiai di zucchero di canna
6 uova
4 pere mature

Ingredienti per la glassa
300 gr di cioccolato fondente (70%)
150 gr di acqua


Preparazione della base

  1. Per preparare la torta cioccolato e pere, sbucciamo le pere e priviamole del torsolo.
    Poniamo in una padella con una noce di burro e due cucchiai di zucchero di canna. Facciamo caramellare per almeno 10-12 minuti.
    Terminata la cottura lasciamo intiepidire.
  2. Separiamo i tuorli dagli albumi e iniziamo a montare questi ultimi a neve ferma.
  3. In un’altra terrina lavoriamo i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  4. Sciogliamo il coccolato al microonde (o a bagnomaria) e aggiungiamo il burro a temperatura ambiente. Facciamo sciogliere il burro mescolando con un cucchiaio o spatola.
  5. Versiamo il cioccolato nella ciotola con i tuorli e amalgamiamo il tutto con una frusta elettrica.
    Aggiungiamo la farina, la fecola di patate, il lievito e il cacao setacciati.
  6. Aggiungiamo parte degli albumi per alleggerire l’impasto e amalgamiamo con una spatola con movimenti dal basso verso l’altro.
  7. Finiamo di incorporare i restanti albumi e poniamo metà impasto in uno stampo per ciambella precedentemente imburrato.
  8. Adagiamo sopra le pere e copriamo con altro impasto.
  9. Inforniamo a forno statico preriscaldato a 180°C per 40-45 minuti.
  10. Il segreto della buona riuscita di questo dolce è il non cuocerlo eccessivamente (lasciarlo un po’ crudo al centro).Una volta raffreddato, smodelliamo la torta cioccolato e pere e poniamo su una gratella.

 

Preparazione della glassa al cioccolato

  1. Sminuzziamo il cioccolato e poniamolo in una pentola.
  2. Aggiungiamo anche l’acqua accendiamo il fornello a fiamma bassa. Mescoliamo con un cucchiaio finchè il cioccolato non si sarà completamente sciolto.
  3. Facciamo cuocere qualche istante in modo che si rapprenda.
  4. Con un frullatore ad immersione  amalgamiamo il tutto alcuni minuti.
  5. Lasciamo riposare a t.a. coperta da pellicola a contatto con la superficie.

 

Assemblaggio della torta

  1. Versiamo la glassa al cioccolato sopra alla base.
  2. Cospargiamo con noci tritate grossolanamente e serviamo la torta cioccolato e pere.



Conservazione: La torta cioccolato e pere potrà essere conservata a temperatura ambiente per almeno 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo ciambella 22×10,5cm by Decora.

 




Plumcake banana e cioccolato

Il Plumcake banana e cioccolato è facilissimo da preparare. Conosciutissimo in america con il nome di “banana bread” vi lascerà davvero a bocca aperta! Quando l’ho assaggiato, già dal primo morso ho capito che sarebbe finito nel giro di poche ore…e così è stato! Soffice, fragrante e con tante gocce di cioccolato al suo interno. Ma ora basta chiacchiere e andiamo a vedere come preparare un buonissimo plumcake banana e cioccolato!



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 40-60 minuti

Dosi per: 1 plumcake banana e cioccolato (25 x 11,5 x 7 cm)

 

Ingredienti 
3 banane mature
succo di mezzo limone
2 uova
125ml di olio evo
125ml di latte
200gr di brown sugar (oppure 200gr di zucchero)
300gr di farina 00
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di cannella
1 bustina di lievito per dolci
200gr di cioccolato in discetti (almeno al 60% di cacao)

 


Preparazione del plumcake banana e cioccolato

  1. Per preparare il plumcake banana e cioccolato sbucciamo 2 banane e schiacciamole con una forchetta fino ad ottenere una purea.
  2. Aggiungiamo il succo di limone, il latte, l’olio d’oliva, lo zucchero e le uova. Lavoriamo con una frusta per qualche istante.
  3. In una seconda ciotola setacciamo la farina, il sale, la cannella e il lievito per dolci. Aggiungiamo il cioccolato in dischetti e mescoliamo.
  4. Versiamo gli ingredienti secchi in quelli liquidi e amalgamiamo grossolanamente con un cucchiaio di legno (il tempo necessario per combinare i vari ingredienti).
  5. Imburriamo lo stampo da plumcake e versiamo il composto al suo interno.
    Sbucciamo l’ultima banana rimasta e tagliamola in due parti (sul lato lungo). Poniamola sopra al composto.
  6. Cuociamo in forno statico preriscaldato a 180°C per almeno 40-45 minuti. Se la superficie tende a colorirsi velocemente, copriamo con un foglio di alluminio e terminiamo la cottura.
  7. Sforniamo e lasciamo intiepidire nello stampo. Successivamente preleviamo il plumcake dallo stampo e lasciamolo raffreddare su una gratella.



Conservazione: Il plumcake banana e cioccolata, potrà essere conservato a temperatura ambiente per 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo da plumcake by Decora.

 




Crostata meringata al limone

9La Crostata meringata al limone è un classicone americano che a me, personalmente, piace da matti! Una croccante e friabile base di pasta frolla, uno strato di crema al limone e infine una valanga di meringa.



Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: vedi ricetta

Dosi per: 1 crostata (diametro 20cm)

 

Ingredienti per la frolla
120gr di burro
250gr di farina 00
un pizzico di sale
scorza grattugiata di mezzo limone
120gr di zucchero a velo
1 uovo
Per spennellare: 1 tuorlo+1goccio di latte

Ingredienti per la crema al limone
150 gr di burro
200gr di zucchero
8 tuorli
succo di 3 limoni (circa 150ml)
scorza grattugiata di un limone
1 pizzico di sale

Ingredienti per la meringa
100gr di albumi
80gr di acqua
240gr di zucchero


Preparazione della crema al limone

  1. Per preparare la crema al limone, che ci servirà per farcire la Crostata meringata al limone, dobbiamo inserire tutti gli ingredienti in una pentola e a fuoco basso amalgamare il tutto con una frusta.
  2. Facciamo cuocere sempre a fiamma bassa finché la crema non si sarà rappresa, sporchiamo quindi il dorso di un cucchiaio e passiamoci sopra un dito, se rimane la scia senza che la crema la ricopra vuol dire che è arrivata al punto giusto di cottura.
  3. Passiamola con un setaccio a maglia fina e riponiamo in una ciotola, copriamo con della pellicola alimentare a contatto con la superficie della crema.
  4. Una volta arrivata a t.a. riponiamo in frigorifero per almeno 4 ore.

 

Preparazione della frolla

  1. Per preparare la Crostata meringata al limone, lavoriamo il burro tagliato a cubetti, con la farina precedentemente setacciata. Aggiungiamo il sale e la buccia di limone grattugiata. Otterremo quindi un composto sabbioso.
  2. A questo punto aggiungiamo lo zucchero a velo setacciato e l’uovo a t.a.
  3. Lavoriamo il tutto velocemente e compattiamo formando un panetto.
  4. Ricopriamo con pellicola alimentare e riponiamo in frigorifero 2-3 ore.
  5. Quando si sarà solidificata stendiamola con un mattarello ad un’altezza di 5mm. Imburriamo una teglia e facciamo aderire la frolla ai suoi bordi. Eliminiamo la frolla in eccesso e formiamo una decorazione sul perimetro premendo l’impasto tra il pollice e l’indice.
  6. Foriamo con una forchetta e riponiamo in frigo per almeno 30 minuti.
  7. Ricaviamo un disco di carta forno da porre all’interno della teglia, adagiamo sopra delle sfere di ceramica per crostate.
  8. Accendiamo il forno ventilato a 150°C e cuociamo per 15-20 minuti. Eliminiamo quindi il disco con le sfere e rimettiamo in forno per altri 10 minuti.
  9. Sforniamo e spennelliamo la frolla ancora calda con un tuorlo sbattuto con un goccio di latte (questo permetterà di impermeabilizzare la frolla nel momento in cui andremo ad aggiungere la crema al limone).
  10. Una volta raffreddata completamente, dressiamo la crema al limone sulla crostata e iniziamo a preparare la meringa.

 

Preparazione della meringa e assemblaggio della crostata meringata al limone

  1. Iniziamo montando a bassa velocità gli albumi a t.a.
  2. In un pentolino, aggiungiamo lo zucchero e l’acqua. Mescoliamo per far sciogliere il composto e con un termometro da zucchero controlliamo che arrivi a 120°C.
  3. Aggiungiamo quindi lo sciroppo nella ciotola con gli albumi molto lentamente. Aumentiamo poi la velocità delle fruste e continuiamo a montare finchè la ciotola tornerà nuovamente a t.a.
  4. Adagiamo la meringa sopra la crema e una volta ricoperta, con una spatola, picchiettiamo la superficie.
  5. Inforniamo a 170°C per 10 minuti. Sforniamo e con un cannello andiamo a caramellare la superficie. Lasciamo la crostata in frigorifero per qualche ora prima di servirla.



Conservazione: La crostata meringata al limone potrà essere conservata in frigorifero per almeno 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo per pastiera da 20cm by Decora.