Muffin al triplo cioccolato

Alzi la mano chi non conosce i muffin?! Queste mini torte hanno conquistato inevitabilmente il mondo intero! Oggi li troviamo davvero ovunque, dai gusti più classici a quelli più variegati. Ho deciso così di condividere con voi la mia ricetta segreta per ottenere dei muffin al triplo cioccolato FANTASTICI!



Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Dosi per: 12 muffin al cioccolato

 

Ingredienti 
110gr di zucchero
70gr di olio d’oliva
40gr di cacao amaro in polvere
80gr di acqua calda
2 uova
210gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci (16gr)
1/2 cucchiaino di sale
100gr di cioccolato fondente in dischetti
100gr di cioccolato al latte in dischetti

 


Preparazione dei muffin al triplo cioccolato

  1. Per preparare i muffin al triplo cioccolato, lavoriamo in una ciotola con una frusta l’olio e lo zucchero.
  2. In un’altra ciotola misceliamo il cacao in polvere e l’acqua calda. Versiamo poi nella prima ciotola miscelando con la frusta.
  3. Aggiungiamo quindi le uova e mescoliamo con la frusta.
  4. In una terza ciotola setacciamo la farina e il lievito, aggiungiamo il sale e i dischetti di cioccolato. Misceliamo e versiamo nella prima ciotola.
  5. Mescoliamo velocemente con una spatola (senza esagerare, finchè tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati).
  6. Con l’aiuto di un cucchiaio da gelato, porzioniamo l’impasto all’interno della teglia foderata con i pirottini di carta. Aggiungiamo altri dischetti di cioccolato sulla sommità.
  7. Inforniamo a forno statico a 200°C per i primi 5 minuti, poi abbassiamo la temperatura a 170°C per altri 10-12 minuti.
  8. Sforniamo e lasciamo intiepidire 5 minuti nella teglia. Successivamente poniamo i muffin a raffreddare sopra una gratella.



Conservazione:muffin al triplo cioccolato, potranno essere conservati a temperatura ambiente per 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica. Riscaldiamoli al microonde 30 secondi per farli tornare di volta in volta soffici e fragranti.

Consigli per gli acquisti: Stampo da muffin by Decora.

 




Flan al cocco e caramello

Il Flan al cocco e caramello,  è facilissimo da preparare. Con pochi ingredienti ed un procedimento semplice, si potranno ottenere dei flan mono-porzione davvero buonissimi (e li potrete preparare anche in anticipo dato che è un dolce che va servito a temperatura ambiente).



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Dosi per: 6 persone

 

Ingredienti per il flan
500gr di latte
100gr di zucchero
4 uova
100gr di cocco grattugiato

Ingredienti per il caramello
250gr di zucchero
70gr di acqua
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaio di burro
3 cucchiai di latte


Preparazione del flan al cocco e caramello

  1. Per preparare il flan al cocco e caramello, versiamo il latte, lo zucchero e le uova in una pentola. Mescoliamo con una frusta.
  2. Poniamo sul fornello a fiamma moderata girando di tanto in tanto.
  3. Portiamo il composto a bollore, aggiungiamo il cocco grattugiato, mescoliamo e spegniamo il fornello.
  4. Sforniamo e lasciamo intiepidire nello stampo. Successivamente preleviamo il plumcake dallo stampo e lasciamolo raffreddare su una gratella.

 

Preparazione del caramello

  1. Poniamo in un’altra pentola lo zucchero, l’acqua e l’aceto. Facciamo sciogliere il tutto a fiamma media (senza mescolare) fino ad ottenere un caramello dorato.
  2. Versiamo il caramello negli stampini e facciamoli roteare per farlo aderire alle pareti.
  3. Aggiungiamo al caramello rimasto 1 cucchiaio di burro e 3 di latte. Mescoliamo fino ad ottenere una salsa cremosa.

 

Cottura del Flan al cocco e caramello

  1. Versiamo la crema calda all’interno degli stampini.
  2. Mettiamoli poi in una teglia e aggiungiamo dell’acqua calda fino a coprirli per metà (dovranno cuocere in forno a bagnomaria).
  3. Inforniamo a forno statico preriscaldato a 160°C per 45 minuti.
  4. Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente prima di sformarlo.
  5. Aggiungiamo quindi la salsa al caramello e una spolverata di cocco grattugiato prima di servire.



Conservazione: Il flan al cocco e caramello, potrà essere conservato in frigorifero per 2-3 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampi in alluminio by Decora.

 




Biancomangiare

Chi lo prepara con latte, chi con panna, chi con un mix dei due. Chi utilizza latte vegetale. Ne esistono davvero tantissime versioni ma il vero ed originale biancomangiare (dolce tipicamente sicliano) si compone di 4 elementi: latte di mandorla, zucchero, amido e abbondante cannella in polvere!


Tempo di preparazione: 10 minuti
(+ tempo per il latte di mandorla)

Dosi per: 4 biancomangiare

 

Ingredienti per il biancomangiare
150 gr di mandorle (con la buccia)
1 lt di acqua minerale
150gr di zucchero
100gr di amido di mais

Ingredienti per guarnire
mandorle a lamelle q.b.
miele q.b.
cannella in polvere q.b.


Preparazione del latte di mandorla

  1. Per preparare il latte di mandorla, dovremo mettere in ammollo (in acqua fredda) le mandorle per almeno 8 / 12 ore. Lasciamo riposare il tutto in frigorifero.
  2. Trascorso il tempo necessario, scoliamo le mandorle e poniamole nel bicchiere del frullatore.
  3. Aggiungiamo 1 litro di acqua minerale e frulliamo alla massima potenza per 1-2 minuti.
  4. Filtriamo il composto con un canovaccio pulito, strizzando energicamente per far uscire tutto il liquido contenuto nelle fibre delle mandorle tritate.
  5. Versiamo il latte di mandorla in una bottiglia di vetro e conserviamo in frigorifero. Agitiamo la bottiglia prima di berlo.

 

Preparazione del biancomangiare

  1. Per preparare il biancomangiare poniamo 1lt di latte di mandorla all’interno di una pentola.
  2. Aggiungiamo lo zucchero, mescoliamo e portiamo a bollore.
  3. Stemperiamo l’amido di mais in una ciotola con un mestolo di latte di mandorla caldo. Successivamente uniamo il composto nella pentola.
  4. Mescoliamo con una frusta (o frullatore ad immersione) per qualche istante. Il composto si addenserà quasi istantaneamente.
  5. Versiamo il biancomangiare all’interno degli stampi. Lasciamo raffreddare completamente prima di porre in frigorifero.
  6. Dopo circa 2-3 ore il biancomangiare potrà essere smodellato e servito con una generosa quantità di miele, cannella in polvere e mandorle tagliate a lamelle.



Conservazione: Il biancomangiare si conserva in frigorifero fino a 3-4 giorni.

Consigli per gli acquisti: Stampo semisfera by Decora.

 




Torta cioccolato e pere

La Torta cioccolato e pere è buonissima a qualsiasi ora del giorno e della notte… penso che potrei vivere mangiando solo quella. E’ una delle torte autunnali per eccellenza che combina due elementi che insieme diventano inseparabili: pere e cioccolato!



Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 40-45 minuti

Dosi per: 1 torta cioccolato e pere

 

Ingredienti per la base
200gr di farina 00
100gr di fecola di patate
50gr di cacao amaro in polvere
16gr di lievito per dolci (1 bustina)
300gr di cioccolato fondente
250gr di burro a t.a.
150gr zucchero semolato
2 cucchiai di zucchero di canna
6 uova
4 pere mature

Ingredienti per la glassa
300 gr di cioccolato fondente (70%)
150 gr di acqua


Preparazione della base

  1. Per preparare la torta cioccolato e pere, sbucciamo le pere e priviamole del torsolo.
    Poniamo in una padella con una noce di burro e due cucchiai di zucchero di canna. Facciamo caramellare per almeno 10-12 minuti.
    Terminata la cottura lasciamo intiepidire.
  2. Separiamo i tuorli dagli albumi e iniziamo a montare questi ultimi a neve ferma.
  3. In un’altra terrina lavoriamo i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  4. Sciogliamo il coccolato al microonde (o a bagnomaria) e aggiungiamo il burro a temperatura ambiente. Facciamo sciogliere il burro mescolando con un cucchiaio o spatola.
  5. Versiamo il cioccolato nella ciotola con i tuorli e amalgamiamo il tutto con una frusta elettrica.
    Aggiungiamo la farina, la fecola di patate, il lievito e il cacao setacciati.
  6. Aggiungiamo parte degli albumi per alleggerire l’impasto e amalgamiamo con una spatola con movimenti dal basso verso l’altro.
  7. Finiamo di incorporare i restanti albumi e poniamo metà impasto in uno stampo per ciambella precedentemente imburrato.
  8. Adagiamo sopra le pere e copriamo con altro impasto.
  9. Inforniamo a forno statico preriscaldato a 180°C per 40-45 minuti.
  10. Il segreto della buona riuscita di questo dolce è il non cuocerlo eccessivamente (lasciarlo un po’ crudo al centro).Una volta raffreddato, smodelliamo la torta cioccolato e pere e poniamo su una gratella.

 

Preparazione della glassa al cioccolato

  1. Sminuzziamo il cioccolato e poniamolo in una pentola.
  2. Aggiungiamo anche l’acqua accendiamo il fornello a fiamma bassa. Mescoliamo con un cucchiaio finchè il cioccolato non si sarà completamente sciolto.
  3. Facciamo cuocere qualche istante in modo che si rapprenda.
  4. Con un frullatore ad immersione  amalgamiamo il tutto alcuni minuti.
  5. Lasciamo riposare a t.a. coperta da pellicola a contatto con la superficie.

 

Assemblaggio della torta

  1. Versiamo la glassa al cioccolato sopra alla base.
  2. Cospargiamo con noci tritate grossolanamente e serviamo la torta cioccolato e pere.



Conservazione: La torta cioccolato e pere potrà essere conservata a temperatura ambiente per almeno 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo ciambella 22×10,5cm by Decora.

 




Plumcake banana e cioccolato

Il Plumcake banana e cioccolato è facilissimo da preparare. Conosciutissimo in america con il nome di “banana bread” vi lascerà davvero a bocca aperta! Quando l’ho assaggiato, già dal primo morso ho capito che sarebbe finito nel giro di poche ore…e così è stato! Soffice, fragrante e con tante gocce di cioccolato al suo interno. Ma ora basta chiacchiere e andiamo a vedere come preparare un buonissimo plumcake banana e cioccolato!



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 40-60 minuti

Dosi per: 1 plumcake banana e cioccolato (25 x 11,5 x 7 cm)

 

Ingredienti 
3 banane mature
succo di mezzo limone
2 uova
125ml di olio evo
125ml di latte
200gr di brown sugar (oppure 200gr di zucchero)
300gr di farina 00
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di cannella
1 bustina di lievito per dolci
200gr di cioccolato in discetti (almeno al 60% di cacao)

 


Preparazione del plumcake banana e cioccolato

  1. Per preparare il plumcake banana e cioccolato sbucciamo 2 banane e schiacciamole con una forchetta fino ad ottenere una purea.
  2. Aggiungiamo il succo di limone, il latte, l’olio d’oliva, lo zucchero e le uova. Lavoriamo con una frusta per qualche istante.
  3. In una seconda ciotola setacciamo la farina, il sale, la cannella e il lievito per dolci. Aggiungiamo il cioccolato in dischetti e mescoliamo.
  4. Versiamo gli ingredienti secchi in quelli liquidi e amalgamiamo grossolanamente con un cucchiaio di legno (il tempo necessario per combinare i vari ingredienti).
  5. Imburriamo lo stampo da plumcake e versiamo il composto al suo interno.
    Sbucciamo l’ultima banana rimasta e tagliamola in due parti (sul lato lungo). Poniamola sopra al composto.
  6. Cuociamo in forno statico preriscaldato a 180°C per almeno 40-45 minuti. Se la superficie tende a colorirsi velocemente, copriamo con un foglio di alluminio e terminiamo la cottura.
  7. Sforniamo e lasciamo intiepidire nello stampo. Successivamente preleviamo il plumcake dallo stampo e lasciamolo raffreddare su una gratella.



Conservazione: Il plumcake banana e cioccolata, potrà essere conservato a temperatura ambiente per 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo da plumcake by Decora.

 




Crostata meringata al limone

9La Crostata meringata al limone è un classicone americano che a me, personalmente, piace da matti! Una croccante e friabile base di pasta frolla, uno strato di crema al limone e infine una valanga di meringa.



Tempo di preparazione: 60 minuti

Tempo di cottura: vedi ricetta

Dosi per: 1 crostata (diametro 20cm)

 

Ingredienti per la frolla
120gr di burro
250gr di farina 00
un pizzico di sale
scorza grattugiata di mezzo limone
120gr di zucchero a velo
1 uovo
Per spennellare: 1 tuorlo+1goccio di latte

Ingredienti per la crema al limone
150 gr di burro
200gr di zucchero
8 tuorli
succo di 3 limoni (circa 150ml)
scorza grattugiata di un limone
1 pizzico di sale

Ingredienti per la meringa
100gr di albumi
80gr di acqua
240gr di zucchero


Preparazione della crema al limone

  1. Per preparare la crema al limone, che ci servirà per farcire la Crostata meringata al limone, dobbiamo inserire tutti gli ingredienti in una pentola e a fuoco basso amalgamare il tutto con una frusta.
  2. Facciamo cuocere sempre a fiamma bassa finché la crema non si sarà rappresa, sporchiamo quindi il dorso di un cucchiaio e passiamoci sopra un dito, se rimane la scia senza che la crema la ricopra vuol dire che è arrivata al punto giusto di cottura.
  3. Passiamola con un setaccio a maglia fina e riponiamo in una ciotola, copriamo con della pellicola alimentare a contatto con la superficie della crema.
  4. Una volta arrivata a t.a. riponiamo in frigorifero per almeno 4 ore.

 

Preparazione della frolla

  1. Per preparare la Crostata meringata al limone, lavoriamo il burro tagliato a cubetti, con la farina precedentemente setacciata. Aggiungiamo il sale e la buccia di limone grattugiata. Otterremo quindi un composto sabbioso.
  2. A questo punto aggiungiamo lo zucchero a velo setacciato e l’uovo a t.a.
  3. Lavoriamo il tutto velocemente e compattiamo formando un panetto.
  4. Ricopriamo con pellicola alimentare e riponiamo in frigorifero 2-3 ore.
  5. Quando si sarà solidificata stendiamola con un mattarello ad un’altezza di 5mm. Imburriamo una teglia e facciamo aderire la frolla ai suoi bordi. Eliminiamo la frolla in eccesso e formiamo una decorazione sul perimetro premendo l’impasto tra il pollice e l’indice.
  6. Foriamo con una forchetta e riponiamo in frigo per almeno 30 minuti.
  7. Ricaviamo un disco di carta forno da porre all’interno della teglia, adagiamo sopra delle sfere di ceramica per crostate.
  8. Accendiamo il forno ventilato a 150°C e cuociamo per 15-20 minuti. Eliminiamo quindi il disco con le sfere e rimettiamo in forno per altri 10 minuti.
  9. Sforniamo e spennelliamo la frolla ancora calda con un tuorlo sbattuto con un goccio di latte (questo permetterà di impermeabilizzare la frolla nel momento in cui andremo ad aggiungere la crema al limone).
  10. Una volta raffreddata completamente, dressiamo la crema al limone sulla crostata e iniziamo a preparare la meringa.

 

Preparazione della meringa e assemblaggio della crostata meringata al limone

  1. Iniziamo montando a bassa velocità gli albumi a t.a.
  2. In un pentolino, aggiungiamo lo zucchero e l’acqua. Mescoliamo per far sciogliere il composto e con un termometro da zucchero controlliamo che arrivi a 120°C.
  3. Aggiungiamo quindi lo sciroppo nella ciotola con gli albumi molto lentamente. Aumentiamo poi la velocità delle fruste e continuiamo a montare finchè la ciotola tornerà nuovamente a t.a.
  4. Adagiamo la meringa sopra la crema e una volta ricoperta, con una spatola, picchiettiamo la superficie.
  5. Inforniamo a 170°C per 10 minuti. Sforniamo e con un cannello andiamo a caramellare la superficie. Lasciamo la crostata in frigorifero per qualche ora prima di servirla.



Conservazione: La crostata meringata al limone potrà essere conservata in frigorifero per almeno 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo per pastiera da 20cm by Decora.

 




Muffin al formaggio e pomodori secchi

I muffin al formaggio e pomodori secchi, sono dei tortini salati soffici e gustosissimi! A base di parmigiano, pecorino e ricotta. Possono essere serviti come antipasto oppure per arricchire e decorare il cestino del pane.



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 15-20 minuti

Dosi per: 8 muffin al formaggio

 

Ingredienti 
50gr di parmigiano grattugiato
30gr di pecorino grattugiato
50gr di ricotta fresca
180gr di farina tipo 0 o 1
1 bustina di lievito istantaneo per preparaz. salate
100ml di latte
50ml di olio EVO
qualche rametto di timo
10 pomodori secchi
1/2 cucchiaino di sale


Preparazione dei muffin al formaggio

  1. Per preparare i muffin al formaggio, per prima cosa dobbiamo preriscaldare il forno a 180°C.
  2. Nel bicchiere di un frullatore aggiungiamo tutti i formaggi, le uova e l’olio. Frulliamo qualche istante con la funzione PULSE. Aggiungiamo i restanti ingredienti e amalgamiamo il tutto per qualche istante.
  3. Imburriamo gli stampini in alluminio e riempiamoli con l’impasto fino a 1cm dal bordo.
  4. Inforniamo a forno caldo statico a 180°C per 15-20 minuti (controlliamo la cottura con uno stecchino).
  5. Sfessuriamo il forno e lasciamo intiepidire qualche istante.
  6. Sforniamo e lasciamo raffreddare.



Conservazione: I muffin al formaggio possono essere conservato a t.a. per almeno 2-3 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Ho utilizzato gli stampi per babà by Decora.

 




Torta al cioccolato

La Torta al cioccolato è stata la mia torta di compleanno per anni! Di sicuro non un dolce leggero o light. Non un dolce vegano e nemmeno troppo salutare. Ma il compleanno arriva solo 1 volta l’anno, e quell’unica volta è permesso tutto! Questo dolce mi ricorda casa, mi ricorda i miei genitori che si sono sempre impazziti tra forno e fornelli per regalare a me e ai miei fratelli un buffet di compleanno sempre impeccabile e d’impatto.



Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 40-70 minuti

Dosi per: 1 torta al cioccolato (diametro 20x10cm)

 

Ingredienti per la base
300gr di cioccolato fondente (almeno al 70%)
150gr di zucchero a velo
120gr di burro
120gr di farina
1 bustina di lievito per dolci
6 uova

Ingredienti per il riempimento/copertura
1Lt di panna fresca
400gr di crema spalmabile alla nocciola

Ingredienti per le decorazioni
200gr di cioccolato fondente (almeno al 70%)


Preparazione della base

  1. Per preparare la torta al cioccolato, per prima cosa ci servono tutti gli ingredienti a temperatura ambiente. In una planetaria andiamo a montare il burro ammorbidito. Sciogliamo a bagnomaria il cioccolato, lasciamolo intiepidire leggermente e versiamolo nella ciotola col burro. Facciamo amalgamare il tutto per alcuni istanti.
  2. Aggiungiamo poi i 6 tuorli e lo zucchero a velo.
  3. Per ultimo aggiungiamo la farina e il lievito setacciati.
  4. In una ciotola a parte montiamo i 6 albumi a neve ferma e andiamo ad incorporarli delicatamente nell’altro impasto usando una spatola.
  5. Imburriamo uno stampo 20×10 (oppure 2 stampi 20×5) e versiamoci dentro l’impasto.
  6. Facciamo cuocere in forno statico preriscaldato a 190°C. Dopo dieci minuti abbassiamo la temperatura a 170°C e lasciamo cuocere altri 40 minuti (facciamo la prova dello stecchino per verificare la cottura).
  7. Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente prima di estrarre la torta dallo stampo.

 

Preparazione della farcitura

  1. In una ciotola montiamo la panna a massima velocità. Aggiungiamo la crema spalmabile alla nocciola e amalgamiamo il tutto con una spatola.
  2. Inseriamo la farcitura in una sacca-poche munita di bocchetta a stella e riponiamo in frigorifero per almeno 1 ora.

 

Preparazione delle decorazioni in cioccolato

  1. Sciogliamo il cioccolato a bagnomaria. Su un foglio di carta forno adagiamo 1/2 cucchiaio di cioccolato e con una spatola allunghiamolo come a formare un ellisse.
  2. Procediamo così fino a finire il composto.
  3. Poniamo in frigorifero per solidificare.

 

Assemblaggio della torta

  1. Con un coltello a lama lunga, sezioniamo a metà la torta al cioccolato per ottenere 2 dischi.
  2. Dressiamo il composto nella saccapoche sopra il primo strato di torta. Adagiamo sopra l’altro disco di torta e ricopriamo con altra panna alla crema di nocciola. Ricopriamola completamente e con una spatola distribuiamo il tutto uniformemente.
  3. Aggiungiamo dei ciuffetti di panna sulla sommità.
  4. Muniti di guanti, prendiamo le cialdine di cioccolato e poniamole lungo tutto il perimetro della torta aggiungendone qualche pezzetto sui ciuffetti di panna.
  5. Poniamo la torta in frigorifero per almeno 3-4 ore.



Conservazione: La torta al cioccolato così farcita potrà essere conservata in frigorifero per almeno 3-4 giorni in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Stampo per torte 20x10cm by Decora.

 




Mini apple pie natalizie

Le mini apple pie natalizie sono perfette per le festività ormai alle porte. Semplici da preparare, gustosissime e soprattutto mono-porzione, così nessuno dovrà temere di rimanere senza 😛

Uno scrigno di pasta frolla aromatizzata con buccia di limone che racchiude un ripieno di mele, zucchero di canna, mandorle tritate e tanta, tanta cannella!



Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 45 minuti

Dosi per: 10 mini apple pie

 

Ingredienti per la frolla
200gr di farina 00
1 cucchiaino di lievito per dolci
100 gr di zucchero
125gr di burro
2 uova
un pizzico di sale
scorza grattugiata di 1 limone

Ingredienti per il ripieno di mele
3 mele goden smith
cannella in polvere q.b.
100gr di mandorle sgusciate
succo di un limone
zucchero di canna q.b.
1 tuorlo + un goccio di latte


Preparazione della frolla

  1. Per preparare le mini apple pie, uniamo in una terrina la farina, il lievito e lo zucchero. Aggiungiamo la scorza grattugiata di un limone. Mescoliamo e aggiungiamo il burro freddo di frigo tagliato a cubetti. Amalgamare velocemente.
  2. Aggiungiamo quindi le uova e un pizzico di sale. Lavoriamo fino a formare un impasto liscio e compatto.
  3. Copriamo con pellicola alimentare e poniamo in frigorifero per almeno 2 ore.

 

Preparazione del ripieno 

  1. Sbucciamo le mele e priviamole del torsolo. Tagliamole a rondelle spesse circa 3-5mm (se possibile utilizziamo uno Sbuccia mela a manovella per facilitarci il lavoro).
  2. Aggiungiamo il succo di mezzo limone e 3 cucchiai di zucchero di canna.
  3. Copriamo con pellicola e poniamo in frigorifero per almeno 30 minuti.

 

Assemblaggio e cottura delle mini apple pie

  1. Stendiamo la pasta frolla con il mattarello su un piano leggermente infarinato (spessore 5mm). Ricaviamo dei dischi con un coppapasta (diametro 10cm) e poniamoli nei pirottini di alluminio precedentemente imburrati.
  2. Adagiamo il primo strato di mele, una spolverata di zucchero di canna, abbondante cannella e mandorle tritate. Continuiamo a stratificare in questa maniera fino al raggiungimento del bordo degli stampini.
  3. Con un tagliapasta a forma di “fiocco di neve” ricaviamo dalla frolla rimasta, delle decorazioni da porre sopra l’ultimo strato di mele.
    Mettiamo a consolidare il tutto in freezer per almeno 20 minuti.
  4. Sbattiamo il tuorlo d’uovo con un goccio di latte e spennelliamo la sommità delle crostatine.
  5. Inforniamo a forno statico preriscaldato a 175°C per almeno 45-50 minuti (o finchè non saranno ben dorate in superficie).
  6. Lasciamo intiepidire prima di sformare.



Conservazione: La apple pie può essere conservata a temperatura fino a 4-5 giorni.

Consigli per gli acquisti: Stampi mono-porzione e stampini fiocco di neve by Decora.

 




Cannoli alla puttanesca

I cannoli alla puttanesca sono un’ottima idea per realizzare un antipasto gustoso e non convenzionale. Ottimi anche serviti per aperitivo. Croccanti all’esterno e dal ripieno ricco e con sapori forti.



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 10-15 secondi / cannolo

Dosi per: 12 cannoli mono-porzione

 

Ingredienti per la cialda
100gr di farina
10gr di zucchero
10gr di cacao amaro in polvere
1 cucchiaio d’olio d’oliva
2 cucchiai di aceto di vino
30ml di vino rosso circa
300gr di strutto (per friggere)

Ingredienti per la farcitura
300gr di ricotta mista
5-6 filetti di acciughe sott’olio
1 cucchiaio di capperi
10 pomodori secchi reidratati
10 olive nere denocciolate
pepe q.b.
olio q.b.


Preparazione delle cialde

  1. Per preparare i cannoli alla puttanesca setacciamo in una terrina gli ingredienti secchi. Formiamo una fontana al centro ed aggiungiamo 1 cucchiaio di olio d’oliva, l’aceto ed il vino rosso.
  2. Impastiamo fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Se l’impasto risulta troppo secco, aggiungiamo un altro cucchiaio di vino rosso.
  3. Ricopriamo con pellicola e mettiamo in frigorifero per almeno 30 minuti.
  4. Stendiamo l’impasto. Se usiamo la classica sfogliatrice, iniziamo dal n.1 e proseguiamo a sfogliare fino al n.2.
  5. Aggiungiamo farina sul piano e con un coppapasta del diametro di 8cm formiamo dei cerchi di pasta. Stendiamoli e allunghiamoli con le dita per dargli una forma ovale.
  6. Prendiamo gli stampi per cannoli siciliani e avvolgiamo un disco di pasta su ognuno di essi. Aggiungiamo una punta d’acqua sulla chiusura e premiamo con forza per saldare bene ed evitare che si aprano in cottura.
  7. In un pentolino aggiungiamo lo strutto e accendiamo il fuoco. Appena avrà raggiunto la giusta temperatura inseriamo (uno ad uno) i cannoli, che dovranno cuocere qualche secondo (contiamo fino a 15 poi estraiamoli dal pentolino).
  8. Lasciamo scolare lo strutto in eccesso e facciamo raffreddare.
  9. Estraiamo lo stampo.

 

Preparazione della crema alla puttanesca

  1. Con un setaccio a maglia fina, passiamo la ricotta e mettiamola poi in un frullatore. Aggiungiamo un goccio d’olio, del pepe, le olive, i pomodori secchi (re-idratati), i capperi, i filetti di acciughe sott’olio e frulliamo per qualche secondo.
  2. Mettiamo la crema di ricotta in una sacca-poche munita di bocchetta liscia.
  3. Farciamo i cannoli solo al momento di mangiarli.



Conservazione: I cannoli alla puttanesca vanno farcito appena prima di essere serviti (oppure la cialda perderà la sua croccantezza). Conservare la salsa alla puttanesca in frigorifero fino a 3-4 giorni, le cialde in una scatola a temperatura ambiente.

Consigli per gli acquisti: Ho utilizzato gli stampi per cannoli by Decora.

 




Pavlova cachi e noci

La Pavlova, è un dolce prevalentemente estivo e di origine australiana. Il suo creatore si ispirò alla ballerina Anna Matveyevna Pavlova. Il dolce si compone di 3 parti: una leggera meringa, panna montata e frutta di stagione! Dato che adoro utilizzare prodotti di stagione oggi ho voluto dare un tocco autunnale a questo dolce ed è così nata la Pavlova cachi e noci.



Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 60 minuti

Dosi per: 4 pavlova mono-porzione

 

Ingredienti per la meringa
100gr di albume d’uovo
100gr di zucchero a velo
100gr di zucchero semolato

Ingredienti per la salsa di cachi
2 cachi maturi (grandi)
30 gr di zucchero semolato
succo di mezzo limone

Ingredienti per guarnire
noci q.b.
panna da montare q.b. + zucchero q.b.


Preparazione della salsa di cachi

  1. Per preparare la pavlova cachi e noci, per prima cosa prepariamo al salsa di cachi.
  2. Tagliamo i cachi a metà e con con un cucchiaio preleviamo la polpa.
  3. Poniamola in un pentolino e aggiungiamo lo zucchero e il succo di limone. Facciamo cuocere a fuoco lento per almeno 5-6 minuti.
  4. Frulliamo il tutto per qualche minuto e lasciamo raffreddare completamente. Poniamo in frigorifero per almeno 2 ore.

 

Preparazione della meringa

  1. Per preparare la meringa, che sarà anche la base della nostra preparazione, poniamo gli albumi in una planetaria, aggiungiamo un cucchiaio di zucchero e azioniamo ad alta velocità. Aggiungiamo gradualmente altro zucchero.
  2. Per raggiungere la giusta consistenza, ci vorranno almeno 5 minuti.
  3. Quando la meringa si sarà stabilizzata, poniamola in una sacca poche con bocchetta a stella e formiamo dei dischi alti almeno 5-6 cm (dovremo fare 3 giri di saccapoche).
  4. Facciamo cuocere in forno ben caldo preriscaldato a 120°C per almeno un’ora / un’ora e mezza.
  5. A cottura ultimata, sfessuriamo il forno e lasciamo le meringhe all’interno finchè non torneranno a temperatura ambiente.

 

Farcitura della Pavlova

  1. Per farcire la pavlova montiamo la panna e disponiamola sopra alla meringa. Aggiungiamo la salsa di cachi, qualche noce sbriciolata e una spolverata di zucchero a velo.



Conservazione: La pavlova va farcita pochi istanti prima di servirla. Conservare dunque le meringhe in un contenitore con coperchio, la salsa di cachi e la panna in frigorifero.

Consigli per gli acquisti: Sacca-poche e bocchetta a stella by Decora.

 




Tortino di broccoli

Soffice e dal gusto delicato, il tortino di broccolo, accompagnato da crema di cavolfiore e un’insalatina di cavolo cappuccio, rappresenta un ottimo secondo piatto a base di verdura.



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di cottura: 15-20 minuti

Dosi per: 8 tortini

 

Ingredienti per il tortino di broccoli
250gr di broccoli
2 uova
250gr di panna fresca
50 gr di parmigiano
sale e pepe q.b.

 

Ingredienti per la salsa di cavolfiore
1 cavolfiore
2 cucchiai di olio EVO
Un pizzico di sale

 

Ingredienti per l’insalata di cavolo
1/4 di cavolo cappuccio rosso
1 cucchiaio di olio EVO
1 pizzico di sale


Preparazione dei tortini di broccoli

  1. Per preparare il tortino di broccoli lessiamo dapprima i broccoli in abbondante acqua bollente salata. Una volta cotti scoliamoli e mettiamoli in un frullatore insieme alle uovo e frulliamo qualche secondo. Aggiungiamo poi la panna fresca, il parmigiano e frulliamo nuovamente per qualche istante. Aggiungiamo sale e pepe a piacere.
  2. Il composto dovrà avere densità simile ad un passato di verdure.
  3. Imburriamo 4 stampi e versiamo il composto riempiendoli appena poco sotto il bordo.
  4. Inseriamo gli stampi in una teglia e aggiungiamo acqua bollente.
  5. Inforniamo a forno statico preriscaldato a 180°C per almeno 25-30 minuti (controlliamo la cottura con uno stecchino).
  6. Sforniamo e lasciamo intiepidire. Passiamo un coltello lungo i bordi del pirottino per staccare il tortino.

 

Preparazione della crema di cavolfiore

  1. Per preparare la crema di cavolfiore, dapprima laviamolo e mondiamolo. Dividiamo le varie cime e lessiamo in una pentola con abbondante acqua salata bollente.
  2. Facciamo cuocere 15-20 minuti e scoliamo.
  3. Frulliamo aggiungendo olio, sale e pepe.

 

Preparazione dell’insalata di cavolo cappuccio

  1. Eliminiamo le foglie più esterne del cavolo cappuccio e dividiamolo in quattro parti. Iniziamo ad affettare il cavolo con uno spessore di mezzo centimetro.
  2. Sciacquiamo e asciughiamo.
  3. Condiamo con un goccio d’olio e un pizzico di sale

 

Composizione del piatto

  1. Versiamo 2-3 cucchiai di crema di cavolfiore sul piatto, adagiamo sopra il tortino e una manciata di insalata di cavolo.
  2. Aggiungiamo un filo d’olio a crudo.



Conservazione: Il tortino di broccolo può essere conservato per 2-3 giorni in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica.

Consigli per gli acquisti: Ho utilizzato gli stampi per babà by Decora.