Cibo Nostrum 2018: tra cultura, storia e buon cibo!

image_pdfimage_print

Cibo Nostrum

lo street food per antonomasia

Si scrive Cibo Nostrum ma si legge: Festa della cucina Italiana!
Ci troviamo in Sicilia, esattamente a Taormina, uno dei gioielli incastonati tra le colline siciliane che affacciano sul mare nella provincia di Catania. Giunta alla sua settima edizione, Cibo Nostrum, manifestazione organizzata dalla Federazione Italiana Cuochi, il 20-21-22 Maggio 2018 ha proposto tre giorni di cucina Italiana allo stato puro, masterclass con chef da tutta Italia e momenti di solidarietà.
Il centro di Taormina, si è trasformato in un grande ristorante a cielo aperto dove poter assaggiare piatti studiati, elaborati e realizzati dai migliori chef di tutta Italia! Buon vino (siciliano) e musica live sono stati gli elementi aggiuntivi di questa manifestazione che ha registrato un ottimo riscontro (ma si sa, dove si mangia bene è sempre un successo assicurato eheeh)!

 

La cerimonia di Apertura

Zafferana

La cerimonia di apertura, alla presenza delle autorità locali e del team degli chef che l’indomani avrebbero dovuto prender parte attivamente all’evento, si è svolta a Zafferana, una piccola cittadina in provincia di Catania che si trova nel parco dell’Etna a quasi 600m slm.

Scriveva Igon Man:

A Zafferana l’aria è buona alle labbra, sa di pane fresco di forno, di ginestre. E da lassù, dai tremila metri dell’Etna, la Sicilia è una stella a tre punte nel cielo capovolto del suo mare antico.

 

Cena di benvenuto

Atahotel Naxos Beach

L’Atahotel Naxos Beach è stato la nostra base, il nostro punto di riferimento durante questi tre giorni. L’hotel è completamente immerso nel verde ottimo per chi ama sport, relax, mare e divertimento. Situato nella baia di Naxos, dispone di piscine e spiaggia privata.
L’Atahotel è stato anche la location per la cena di benvenuto, tra arancini (o arancine che dir si voglia), primi e secondi piatti, caldi e freddi per non parlare del buffet dei dolci! Tutto bellissimo e buonissimo! I pasticceri poi, per festeggiare l’evento, hanno composto un’enorme torta a forma d’Italia!

 

La Masterclass

Chef Roberto Toro al Belmond Grand Hotel Timeo

Il Belmond Grand Hotel Timeo (ricordiamocelo, uno degli alberghi più affascinanti d’Italia) è stato la cornice di questa interessantissima Masterclass con lo Chef Roberto Toro che ha trasformato l’amore per la sua terra (la Sicilia) nella sua più grande virtù dietro ai fornelli! La sua cucina è attenta e ricercata nei sapori, nei dettagli e negli accostamenti cromatici piena espressione dei suoi piatti. La rielaborazione della cucina tradizionale è l’essenza del suo lavoro e grazie alle sue origini legate alla terra (nel vero senso della parola) ha potuto capire la vera entità dei prodotti coltivati localmente. Quella di Chef Roberto Toro è una cucina che trasforma le materie prime d’eccellenza cercando un perfetto equilibrio tra di esse senza mai snaturare il prodotto stesso. Di traguardi nella sua carriera ne ha raggiunti diversi, non ultimo l’invito a rappresentare l’Italia alla seconda edizione della Settimana della cucina Italiana organizzata a Washington (per cui la risposta è si, ha cucinato anche per il presidente Trump). La ricetta proposta dallo chef per la masterclass di Cibonostrum è stata il “tortello alla ghiotta” con un ripieno di pesce stocco, concassè di pomodoro, salsa di fegato di merluzzo e una spolverata di polvere di olive e capperi.

 

Un tipico Agrumeto Siciliano

Masseria Santa Lucia

Costruita alla fine del ‘700, la Masseria Santa Lucia è oggi sede di un bellissimo agrumeto nato dalla conversione del vecchio vigneto coltivato dalla famiglia nobile locale.

Le varietà di arance e limoni coltivate varia dal tarocco

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *