La dieta mediterranea secondo Genuini Cilento

image_pdfimage_print

Finalmente sono riuscito a scoprire il segreto che si cela dietro la famosa “Dieta Mediterranea” quella vera e autentica che affonda le sue radici nell’Italia meridionale e più precisamente in Cilento.

Ma partiamo dall’inizio. Dal 5 all’8 giugno insieme a Gloria (Vita su Marte), Roberta (Robysuhi), Ornella (Fatto in casa è più buono) e Alessandro (Che zuppa) sono stato protagonista di uno dei più bei blog-tour di sempre. Obbiettivo ultimo quello di scoprire il territorio del Cilento, dai monti ai mari passando per le verdi colline, cercando quanto di più prezioso esso racchiude al suo interno.


Workshop 1: Cucina antica Cilentana

La prima tappa è stata San Mauro Cilento (SA) e più precisamente Palazzo Mazzarella sede del progetto “Genuini Cilento” fondato e portato avanti con passione e amore da Autari Mazzarella. Il punto forte di questo progetto sono i suoi workshop davvero interessanti e a stretto contatto col territorio circostante (apicoltura, olio d’oliva, erbe e piante, trekking, cucina ecc..).

Siamo stati così messi in contatto con la mitica Carmela Baglivi, cuoca cilentana amante della tradizione e delle cose buone. E’ stato fantastico vedere con quanta facilità e semplicità è riuscita a preparare piatti tipici cilentani con pochi e semplici ingredienti. Sono stati momenti di massima convivialità e genuinità dove abbiamo preparato le melanzane mbuttunate, i fusilli con il ferretto, i cavatelli e la ciambotta (verdure locali cotte nella medesima pentola). In ogni piatto non è mancato il cacio-ricotta uno dei 5 presidi slow-food cilentani.

Da “Genuini Cilento” è la cucina che fa da padrona e che veicola interessi, sensazioni, emozioni. Preparare insieme il pasto e poi condividerlo sulla stessa tavola è uno degli elementi fondamentali alla base della dieta mediterranea.


Workshop 2: Api e miele

Il secondo workshop al quale abbiamo partecipato è stato con l’apicoltore Pasquale. Lui e le sue api sembrano aver creato un rapporto empatico sottile ma molto profondo basato sul rispetto reciproco. Dopo aver indossato la tipica divisa da apicoltore, ci siamo diretti verso le arnie, abbiamo prelevato uno sciame sul ramo di un ciliegio e le abbiamo osservate da vicino per capire come si muovono, come nascono e come producono miele. Un’ape vive in media 90 giorni ed è condizionata moltissimo dal clima e dal tempo. Si nutre principalmente di polline e nettare per questo motivo in primavera/estate le varie “famiglie” si arricchiscono di moltissimi nuovi componenti.

Pasquale produce diverse tipologie di miele dal castagno al millefiori, dall’erica alla melata.

Abbiamo dunque concluso la giornata con l’assaggio dei prodotti derivanti dal suo duro lavoro.


Workshop 3: Erbe e piante

Nel terzo e ultimo workshop ci siamo immersi completamente tra le verdi colline cilentane sotto l’esperta guida di Dionisia De Santis per conoscere questa immensa e preziosa biodiversità.

Dionisia ci ha spiegato che il Cilento, nel 1991 è diventato parco nazionale dell’Unesco col programma Mab (Man and the Biosphere) allo scopo di migliorare il rapporto tra uomo e ambiente e ridurre la perdita di biodivertià. Nel parco sono state contate più di 2200 specie di piante vascolari spontanee (proprio grazie alla diversità del territorio dove in poco spazio si va dal mare, fino ai 1800mt del monte Cervati).


La vera dieta Mediterranea

CILENTO20160604_0097

Tornando alla dieta mediterranea, molti pensano che sia una delle tante diete in circolazione, non sapendo che invece si tratta di un vero e proprio stile di vista. Il suo capostipite è l’americao Ancel Keys che, colpito proprio dalle abitudini alimentari della popolazione del Cilento, approfondì i suoi studi sugli effetti che essa aveva nei confronti delle malattie cardiovascolari (grande piaga del popolo statunitense e più in generale del popolo occidentale).

La Dieta Mediterranea è il frutto della nostra identità e uno strumento per esprimerla e comunicarla; riproduce uno stile di vita sostenibile basato su tradizioni alimentari e su valori sociali e culturali, esempio di eccellenza in tutto il mondo.

Dopotutto il cibo è cultura perché ha inventato e trasformato il mondo. E’ cultura quando si produce, quando si prepara, quando si consuma. Il cibo è salute.

La Dieta Mediterranea è un mezzo per conoscere le specialità del territorio che abitiamo, le antiche tradizioni che insegnano a vivere in equilibrio con la Natura e con noi stessi. E’ un mezzo per mantenere la nostra salute e il nostro benessere, il quale si raggiunge attraverso aria salubre, acqua pura, cibo genuino, terra sana, energia pulita e biodiversità. Un ambiente sano per uno stile di vita sano.

Questo progetto è stato pensato e sviluppato da “Dieta del Cilento”, portale ricco di Informazioni e suggerimenti su come mangiare bene e tenersi in forma.

Comments

comments

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *