La piana di Castelluccio, una tavolozza di colori tra i monti Sibillini

castelluccio_10
image_pdfimage_print

Nella piana di Castelluccio a quota 1452 metri, durante il periodo estivo (e più precisamente verso la fine di Giugno), assistiamo a quella che viene chiamata la fioritura.
La piana si trasforma in una vera e propria tavolozza di colori dal giallo al rosso, dal viola al turchese.

castelluccio_03

Il momento migliore o peggiore per assistere alla fioritura è impossibile da stabilire con precisione e varia di anno in anno. In base alle previsioni, viene deciso convenzionalmente un giorno che coincide con la “Festa della Fioritura” (quest’anno domenica 28 giugno 2015).

castelluccio_06

In base al periodo avremo più o meno specie con più o meno colori. E’ possibile ammirare lenticchie, genzianelle, papaveri, narcisi, violette, asfodeli, viola Eugeniae, trifogli, acetoselle e molte altre ancora.
Tutto ciò dipende da vari fattori climatici (esposizione al sole, pioggia ecc).

castelluccio_04

Non vi sfuggirà di certo la silouette dell’italia fatta con gli alberi sulla costa del monte.
In loco è possibile fare un giro nell’area della piana, a cavallo o su calesse.

castelluccio_09

Questo è lo spettacolo che si è aperto ai miei occhi quest’anno durante la mia visita a Castelluccio. Una predominanza di giallo con qualche sprazzo di rosso qua e là.

Il paese (dal quale prende il nome la piana) è molto carino e non molto distante da Norcia. Passeggiando fra i vicoli del paese finirete su diverse terrazze a strapiombo sulla piana.

castelluccio_08

Ovviamente in questi spazi così vasti e sconfinati non potevo non portare la mia piccola Milady a respirare un pò d’aria pura di montagna.
Se state pensando di visitare l’Umbria non dimenticatevi di inserire Castelluccio di Norcia nel vostro itinerario.

castelluccio_01

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *