Valencia, tra edifici storici e futuristici

image_pdfimage_print

Valencia

La terza città della Spagna

Dopo Madrid e Barcellona, Valencia è la terza città della Spagna. Conosciuta come la patria della “vera” Paella, Valencia è ricca di storia, di palazzi storici, di edifici moderni e futuristici.

Trasporti

Bus Turistico

Se è la prima volta che visitate Valencia, vi consiglio di prendere uno dei comodi bus turistici in Plaza Reina. In questo modo, lungo il percorso, potrete vedere la maggior parte delle attrazioni turistiche della città (senza dover cambiare millemila mezzi). Ci sono due linee (Ruta A – Ruta B) che percorrono l’intera città di Valencia. La Ruta A circola nel centro per poi salire a nord verso il Bioparco, mentre al Ruta B viaggia direzione sud-est arrivando fino al porto passando per la Città delle scienze e delle arti.

Must see

Le 10 migliori attrazioni di Valencia

  1. Plaza del Ayuntamiento: è la piazza più importante e centrale di Valencia. Si affacciano numerosi edifici storici tra cui il palazzo del Comune di Valencia.
  2. Cattedrale: maestosa e composta da n.3 ingressi, ognuno con un proprio stile (romanico, barocco e gotico) rappresenta le varie epoche architettoniche della città. All’interno della cattedrale è possibile ammirare quello che per molti sembra essere il santo Graal.
  3. Museo nazionale della ceramica: quello che colpisce è senza dubbio la bellezza del palazzo che lo ospitata, in pure stile barocco. Un maestoso ingresso finemente decorato in alabastro, da il benvenuto ai visitatori.
  4. Mercato della seta (La Lonja de la Seda): è qui che si riunivano mercanti e commercianti che scambiavano e compravano questo tessuto pregiato. La domenica e durante i giorni festivi, l’ingresso è gratuito.
  5. Plaza de toros: situata vicino alla stazione dei treni. Costruita negli anni ’50 del 1800. E’ aperta al pubblico dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20 (durante il periodo di corride le visite sono sospese).
  6. Città delle scienze e delle arti: mastodontico complesso composto da 5 edifici che portano la firma di Santiago Calatrava. Ogni edificio ospita un museo/attrazione differente. L’oceanografic è senz’altro quello che richiede più tempo per essere visitato (un gigantesco aquarium).
  7. L’area portuale (Maina Real): d’estate affollata di gente che per trovare riparo dal caldo sorseggia cocktail nei numerosi locali affacciati sul mare. Una lunga passeggiata costeggia tutta la zona portuale.
  8. Mercato centrale: non si può non visitarlo! In questo mercato troverete tutte le prelibatezze gastronomiche di Valencia.
  9. I giardini del Turia: dopo le numerose esondazioni del fiume Turia, è stato deciso di cambiare e deviare il suo corso, portandolo fuori dalla città. Il suo letto è stato poi nel corso degli anni riqualificato creandovi all’interno una gigantesca area verde che si snoda per tutta la città di Valencia.
  10. Il bioparco: uno dei più belli d’Europa! Da visitare anche se non avete bambini al seguito!

 

Dove mangiare

tra paella e tapas

> La Riuà

Tipica osteria Valenciana, tipica sia nell’arredamento che nella selezione della carta.

> El Coso

Ottimo locale in zona Marina, anche qui se ordinate Paella andate sul sicuro!

> Colmado LaLola

Ottimo locale per spizzicare tapas mentre si sorseggia una buona cerveza artigianale.

> Mercato centrale

Potrete trovare un vasto assortimento di cibo sul genere street-food.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *