Mini quiche broccoli e salsiccia

Quando non abbiamo molto tempo per cucinare e ancor meno per pensare anche ad un antipasto troppo elaborato, di sicuro la quiche è la miglior soluzione, avendo anche la pasta sfoglia già pronta diventa una passeggiata!
Oggi prepariamo delle mini quiche broccoli, salsiccia e scamorza.



Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Dosi per: 15 mini quiche

 

Ingredienti 
1 cespo di broccoli
2 salsicce
100 gr di scamorza
100 ml di panna da cucina
olio EVO q.b.
sale e pepe q.b.
1 rotolo di pasta sfoglia
1 tuorlo


  1. Per prima cosa mondiamo e laviamo i broccoli. Cuociamoli a vapore o in acqua bollente per almeno 15 minuti.
  2. Nel frattempo, in un’ampia padella, scottiamo a fiamma viva la salsiccia sbriciolata (per 7-8 minuti).
  3. Scoliamo i broccoli e lasciamoli raffreddare completamente. Lasciamo raffreddare anche la salsiccia.
  4. Tagliamo i broccoli a pezzetti piccoli e poniamoli in una ciotola insieme alla salsiccia. Aggiustiamo di sale, pepe e aggiungiamo un filo d’olio, mescoliamo con un cucchiaio. Tagliamo la scamorza a cubetti molto piccoli.
  5. Srotoliamo delicatamente la pasta sfoglia e col coppapasta formiamo dei dischi che andiamo a riporre nella teglia. Facciamo aderire bene la pasta alle pareti della teglia.
  6. Cominciamo a farcire le quiche con uno strato di panna da cucina (2 cucchiaini ogni quiche), aggiungiamo poi qualche cubetto di scamorza, un cucchiaio di broccoli/salsiccia, un altro pò di panna e in cima ancora qualche cubetto di scamorza.
    Sbattiamo il tuorlo dell’uovo in una ciotola e spennelliamo i bordi delle quiche.
  7. Inforniamo a forno statico preriscaldato a 200°C per almeno 25-30 minuti. Rimuovere dal forno e lasciar intiepidire per almeno 10 minuti.



Consigli: La quiche può essere preparata anche il giorno prima di essere servita, basterà scaldarla leggermente al forno prima di servirla. Queste mini-quiche sono buonissime, facilissime ma soprattutto ottime se si cerca una ricetta “svuota frigo” perché possono esser farcite davvero con qualsiasi cosa.

 




Mini quiche funghi e salsiccia

Quella di oggi è una ricetta davvero semplicissima che lascerà i vostri amici a bocca aperta, prepariamo delle mini-quiche funghi e salsiccia.



Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Dosi per: 15 mini quiche

 

Ingredienti 
8 funghi champignon
2 salsicce
100 gr di scamorza affumicata
100 ml di panna da cucina
olio extravergine d’oliva q.b.
sale e pepe q.b.
1 rotolo di pasta sfoglia
1 tuorlo


  1. Per prima cosa puliamo i funghi privandoli del gambo e della membrana esterna al cappello (detta cuticola). Tagliamoli a cubetti piccoli e facciamoli appassire in padella con un filo d’olio per almeno 10 minuti.
  2. Nel frattempo, in un’altra padella, scottiamo a fiamma viva la salsiccia sbriciolata (per 7-8 minuti).
  3. Lasciamo raffreddare i funghi e la salsiccia e successivamente mettiamoli in una ciotola. Aggiustiamo di sale, pepe e aggiungiamo un filo d’olio, mescoliamo con un cucchiaio. Tagliamo la scamorza a cubetti molto piccoli.
  4. Srotoliamo delicatamente la pasta sfoglia e col coppapasta formiamo dei dischi che andiamo a riporre nella teglia. Facciamo aderire bene la pasta alle pareti della teglia.
  5. Cominciamo a farcire le quiche con uno strato di panna da cucina (2 cucchiaini ogni quiche), aggiungiamo poi qualche cubetto di scamorza, un cucchiaio di funghi/salsiccia, un altro po’ di panna e in cima ancora qualche cubetto di scamorza.
    Sbattiamo il tuorlo dell’uovo in una ciotola e spennelliamo i bordi delle quiche.
  6. Inforniamo a forno statico preriscaldato a 200°C per almeno 25-30 minuti. Rimuovere dal forno e lasciar intiepidire per almeno 10 minuti.



Consigli: La quiche può essere preparata anche il giorno prima di essere servita, basterà scaldarla leggermente al forno prima di servirla. Queste mini-quiche sono buonissime, facilissime ma soprattutto ottime se si cerca una ricetta “svuota frigo” perchè possono esser farcite davvero con qualsiasi cosa.

 




Asparagi con mandorle tostate e grana

Reduce da acquisti pazzi fatti lo scorso weekend presso un evento organizzato dalla Seletti, non potevo che fare subito una ricetta fresca ed estiva da presentarvi con gli ultimi oggetti comprati.
La ricetta di oggi è (dopo mesi e mesi) una ricetta salata, per cui ecco a voi un contorno velocissimo da preparare e bello esteticamente parlando.



Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 5-7 minuti

Dosi per: 2 persone

 

Ingredienti 
500 gr di asparagi verdi
2 cucchiai di olio EVO
succo di mezzo limone
sale e pepe q.b.
50 gr di mandorle sgusciate
7-8 scaglie di grana padano


  1. Tagliamo l’estremità inferiore del gambo degli asparagi (almeno 4-5 centimetri). Molti cuochi, con l’aiuto di un pelapatate, puliscono anche il gambo. Io preferisco lasciarli intatti per cui laviamoli bene sotto acqua corrente.
  2. Posizioniamoli sul cestello per la cottura a vapore e lasciamoli cuocere per 5-7 minuti. Tuffiamoli poi per qualche minuto in una ciotola piena di acqua fredda e ghiaccio. Scoliamoli bene ed asciughiamoli con un canovaccio pulito.
  3. Per il condimento, in un barattolo di vetro versiamo il succo di mezzo limone, l’olio evo, sale e pepe a piacere. Chiudiamo il coperchio e sbattiamo energicamente per emulsionare i vari ingredienti.
  4. Tagliamo le mandorle a listarelle e  tostiamole per qualche minuto su una padella antiaderente.
  5. Posizioniamo gli asparagi ben asciutti nel piatto, spargiamo sopra le mandorle tostate e alcune scaglie di grana padano, condiamo con l’emulsione aiutandoci con un cucchiaio.



Consigli: Questa ricetta rappresenta un ottimo spunto per chi lavora che non tornando a casa per pranzo vuole un piatto fresco, semplice da preparare ma allo stesso tempo gustoso e leggero.

 




Tigelle con ricotta, melone e balsamico

Dato il caldo di questi giorni, mi sembrava necessario preparare uno spuntino fresco, delicato e prettamente “Estivo”.
Tigelle poco convenzionali queste, ma di sicuro impatto sia per gli occhi che per il palato.
Un’esplosione di sapori differenti legati dalla bontà di una tigella fresca, fragrante e friabile. Ecco la ricetta delle tigelle con ricotta, melone e balsamico.



Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 2 minuti

Dosi per: 4 persone

 

Ingredienti 
4 tigelle C.r.m.
4 cucchiai di ricotta
2 fette di melone
sale e pepe q.b.
6 foglie di menta
glassa gastronomica q.b.


  1. Per prima cosa laviamo e asciughiamo bene le foglie di menta.
  2. Successivamente, con l’ausilio di una padella o di un tostapane, riscaldiamo le tigelle e poniamole a riposare su una gratella.
  3. Iniziato a pulire il melone tagliandolo a metà e privandolo dei semi (aiutandoci con un cucchiaio). Tagliamo il melone a spicchi (eliminando anche la buccia) e incidendo in maniera trasversale, tagliamo delle fettine erte mezzo centimetro e lunghe circa 6cm.
  4. Poniamo un abbondante cucchiaio di ricotta sopra ogni tigella, spalmando delicatamente.
    Aggiungiamo del pepe nero macinato, le fettine di melone, la glassa gastronomica e infine 2-3 foglie di menta. Et Voilà, con un bicchiere di vino bianco (rigorosamente freddo di frigo), l’aperitivo è servito!



Consigli: Consumate le tigelle nel giro di poche ore, ottime come aperitivo nelle torride serate estive.


Consigli per gli acquisti: Tigelle della linea C.R.M.

 




Melanzane al forno con pachino e formaggio

Oggi prepariamo un piatto semplice e genuino a base di melanzana, pachino e formaggio (Rosa Camuna). Una ricetta poco impegnativa da gustare sia calda che fredda. Ecco la ricetta delle melanzane al forno con pachino e formaggio.



Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Dosi per: 4 persone

 

Ingredienti 
1 melanzana grande
250 gr di pomodorini pachino
200 gr di formaggio (tipo Rosa Camuna)
sale e pepe q.b.
origano q.b.
olio evo q.b.

  1. Per prima cosa accendiamo il forno a 200°C.
  2. Laviamo e asciughiamo le verdure. Tagliamo la melanzana a fette erte 1 cm. Poniamole in uno scolapasta, aggiungiamo una manciata di sale grosso e chiudiamo il tutto con un piatto e sopra un barattolo pieno per far pressione (in modo da drenare l’acqua di vegetazione). Lasciamole riposare per 20 minuti.
  3. Tagliamo a dadini il formaggio e i pomodorini pachino.
  4. Poniamo le melanzane su una teglia foderata con carta forno, aggiungiamo un filo d’olio, alcuni cubetti di formaggio e pachino, origano, sale e pepe. Inforniamo per 20-25 minuti a 200°C.
  5. Sforniamo e lasciamo intiepidire qualche istante.



Consigli: Le melanzane con pachino e formaggio possono essere conservate in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica per a pasta con melanzane e pachino è molto buona da mangiare anche il giorno dopo, sia fredda che riscaldata con un filo d’olio nel tegame.


Consigli per gli acquisti: Piatto in ceramica di Deruta dal servizio “Raffaellesco” Ubaldo Grazia.

 




Frittata con asparagi e salsiccia

La prima cosa che mi viene in mente quando mio papà in questo periodo torna a casa con mastodontici mazzi di asparagi selvatici è proprio la frittata… adoro il gusto degli asparagi selvatici, così diverso da quello degli asparagi di coltivazione… e sapere che dietro ad un singolo mazzo di asparagi c’è comunque l’impegno e la fatica di un tuo caro, sicuramente da ancora più valore a quello che andremo a preparare. Ecco la ricetta della mia frittata con asparagi e salsiccia.



Tempo di preparazione: 15 minuti

Tempo di Cottura: 8 minuti

Dosi per: 1 frittata

Ingredienti 
20 asparagi selvatici
2 salsicce (calabresi sotto strutto)
3 uova grandi
2 cucchiai di olio evo
sale e pepe q.b.
prezzemolo tritato q.b.


  1. Per prima cosa spezziamo gli asparagi con le dita ad una lunghezza di circa 3 cm (partendo ovviamente dalla punta) fino a metà della loro lunghezza (o finché non arriveremo alla parte più dura). Tagliamo poi la salsiccia a rondelle molto fine.
  2. In una padella soffriggiamo gli asparagi con 2 cucchiai di olio evo, per 2-3 minuti.
  3. Aggiungiamo poi la salsiccia e lasciamo rosolare un altro minuto. Nel frattempo in una ciotola sbattiamo le uova con un pizzico di sale e uno di pepe.
  4. Aggiungiamo le uova nella padella e facciamola roteare e diamo qualche colpetto per spargere nella maniera più uniforme possibile asparagi, salsiccia e uova.
  5. Lasciamo cuocere 3-4 minuti a fiamma bassa, successivamente giriamola (aiutandoci facendola scivolare su un coperchio e rigiriamola sul tegame). Facciamo cuocere altri 2 minuti. Cospargiamo la sommità con del prezzemolo fresco tritato e un pizzico di sale. Serviamo la frittata con asparagi e salsiccia ancora calda.



Consigli: La frittata di asparagi può essere conservata in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica per 4-5 giorni.