Gin Orange alla curcuma

Il Gin Orange altro non è che una valida alternativa al classico Gin Lemon dove, al limone, viene sostituito l’arancio. In questo cocktail, oltre ad usare il succo di arancia fresca ho aggiunto anche l’aranciata rossa per dare un po’ di brio e un tocco di curcuma.



Tempo di preparazione: 2 minuti

Dosi per: 1 Gin Orange

Ingredienti per Gin Orange
Curcuma in polvere q.b.
Ghiaccio q.b.
1 parte di Gin
2 parti di aranciata rossa Lurisia
1 parte di succo di arancia fresca


Preparazione
  1. Per preparare il Gin Orange bagnamo il bordo di un tumbler basso con acqua, cospargiamolo poi di curcuma.
  2. Riempiamo con ghiaccio e aggiungiamo 1 parte di Gin, 2 parti di aranciata rossa Lurisia e 1 parte di succo di arancia fresca.
  3. Decoriamo con buccia di arancia e menta fresca.


Conservazione: Il Gin Orange va preparato e consumato nel giro di pochi minuti in quanto contiene succo di arancia fresco.

Consigli per gli acquisti: Lurisia




Tisana zenzero, limone, cannella e miele: DETOX!

Zenzero fa rima con benessere…

I benefici dello zenzero sono molteplici. Assumendolo quotidianamente infatti ha, sul nostro organismo, un potere antinfiammatorio, favorisce la digestione, allevia la nausea, contribuisce a prevenire raffreddore ed influenza, riduce dolori di diverso genere… E dopo le abbuffate delle scorse settimane, è sicuramente quello che fa al caso nostro. Una bella tisana zenzero, limone, cannella e miele è quello che ci vuole per depurarsi e allo stesso tempo rilassarsi! Facilissima da preparare è pronta in 10 minuti! Ottima sia calda che fredda.



Tempo di preparazione: 2 minuti

Tempo di cottura: 10 minuti

Dosi per: 2 persone

 

Ingredienti 
500 ml di acqua
Radice di zenzero q.b.
1/2 limone
1 stecca di cannella
2 cucchiai di miele


  1. Per preparare la tisana zenzero, limone, cannella e miele, la prima cosa da fare è versare l’acqua fredda in un pentolino o bollitore.
  2. Laviamo il limone e tagliarlo a fette (spesse 0,5 cm). Versiamolo nell’acqua.
  3. Con l’aiuto di un cucchiaio, sbucciamo lo zenzero e tagliamolo a fette come il limone (ne basteranno 2-3). Versiamo anch’esso nell’acqua insieme alla stecca di cannella.
  4. Portiamo a bollore il composto e facciamo sobbollire per almeno 10 minuti.
  5. Spegniamo il fornello e aggiungiamo il miele. Mescoliamo bene e filtriamo la tisana con un colino.
  6. La tisana zenzero, limone, cannella e miele è ottima sia calda (per i mesi invernali) che fredda (per i mesi estivi).



Consigli:  La tisana zenzero, limone, cannella e miele può essere conservata in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica. Cercate di consumarla nel più breve tempo possibile per non perdere le preziose proprietà organolettiche del composto.


Consigli per gli acquisti: Bottiglia in vetro by Dropbottle

 




Drink analcolico allo sciroppo di sambuco

Con il gran caldo, una delle bevande analcoliche che preferisco in assoluto è il drink analcolico allo sciroppo di sambuco. Qualche mese fa vi ho fatto vedere come preparare lo sciroppo di sambuco e come conservarlo per averlo sempre disponibile anche per l’inverno. Questa è la mia versione del drink analcolico con lo sciroppo di sambuco.



Tempo di preparazione: 30 secondi

Dosi per: 4 perosne

 

Ingredienti 
1 lt di acqua liscia o gassata
100 ml di sciroppo di sambuco
1 limone
10 foglie di menta
ghiaccio q.b.


  1. Per preparare il drink analcolico allo sciroppo di sambuco versiamo in una capiente brocca l’acqua fredda di frigorifero.
  2. Aggiungiamo lo sciroppo di sambuco e mescoliamo accuratamente.
  3. Aggiungiamo qualche fetta di limone, del ghiaccio e qualche foglia di menta. Mescoliamo accuratamente e serviamo.



Consigli per gli acquisti:  Spatola in silicone by Le Creuset – Vassoio fiorentino by Masi-Firenze.

 




Latte di mandorla aromatizzato alla vaniglia

Dopo aver visto come preparare il latte di mandorla, oggi prepareremo il latte di mandorla aromatizzato alla vaniglia. Una ricetta 100% vegana e vegetariana che si prepara in pochi e semplici passi con soli tre ingredienti: acqua, mandorle e vaniglia. Il latte di mandorla si conserva in frigo per qualche giorno. Perfetto per la prima colazione o per un drink sano nel pomeriggio.


Tempo di preparazione: 5 minuti (+ tempo di ammollo)

Dosi per: 1 lt di latte di mandorla aromatizzato alla vaniglia

 

Ingredienti 
150 gr di mandorle (con la buccia)
1 lt di acqua minerale
1 cucchiaio di estratto di vaniglia


  1. Per preparare il latte di mandorla aromatizzato alla vaniglia, dovremo mettere in ammollo (in acqua fredda) le mandorle per almeno 8 / 12 ore. Lasciamo riposare il tutto in frigorifero.
  2. Trascorso il tempo necessario, scoliamo le mandorle e poniamole nel bicchiere del frullatore.
  3. Aggiungiamo 1 litro di acqua minerale, l’estratto di vaniglia e frulliamo alla massima potenza per 1-2 minuti.
  4. Filtriamo il composto con un canovaccio pulito, strizzando energicamente per far uscire tutto il liquido contenuto nelle fibre delle mandorle tritate.
  5. Versiamo il latte di mandorla aromatizzato alla vaniglia in una bottiglia di vetro e conserviamo in frigorifero. Agitiamo la bottiglia prima di berlo.



Consigli: Il latte di mandorla aromatizzato alla vaniglia va consumato nel giro di pochi giorni. Con le mandorle tritate e strizzate, è possibile poi realizzare buonissimi dolci.


Consigli per gli acquisti: Bicchieri dalla linea “Estetico Quotidiano”, vassoio e ciotola dalla linea “Hybrid” by Seletti.

 




Frullato pesca e banna

Come avrete capito adoro i frullati di frutta e oggi vi propongo uno dei miei preferiti: il frullato pesca e banana. Penso che l’abbinamento pesca-banana sia uno dei più azzeccati. Questo frullato non ha bisogno dell’aggiunta di zuccheri o dolcificanti in quanto sia la banana che la pesca hanno un gusto naturalmente molto dolce. Invece del latte animale ho usato quello di mandorla per esaltare i gusti della frutta.


Tempo di preparazione: 5 minuti

Dosi per: 2 persone

 

Ingredienti 
2 pesche
1 banana
150 ml di latte di mandorla
6 cubetti di ghiaccio
fiocchi d’avena q.b.


  1. Per preparare il frullato pesca e banana, tutti gli ingredienti dovranno essere freddi al momento della preparazione, mettiamoli nel frigorifero almeno 2-3 ore prima.
  2. Sbucciamo e tagliamo la banana a pezzi. Tagliamo le pesche a spicchi e priviamole del nocciolo. Versiamo la frutta nel frullatore insieme al latte di mandorla e ai cubetti di ghiaccio.
  3. Frulliamo per 1 minuto e versiamo nei bicchieri.
  4. Decoriamo con qualche fiocco d’avena.



Consigli: Il frullato pesca e banana va bevuto nel giro di pochissimo tempo, dopo qualche ora inizia a cambiare colore e perderà la sua genuinità. Per ottenere un frullato ancora più denso, ponete il mango tagliato a dadini in freezer il giorno prima.


Consigli per gli acquisti: Bicchieri e ciotola dalla linea “Hybrid” by Seletti.

 




Latte di mandorla

Una ricetta 100% vegana e vegetariana, il latte di mandorla si prepara in pochi e semplici passi e con soli due ingredienti: acqua e mandorle. Ottimo sostituto del latte animale, si conserva in frigo per qualche giorno. Perfetto per la prima colazione o per un drink sano nel pomeriggio.
Il latte di mandorla può essere aromatizzato a piacimento con cacao, caffè, vaniglia o altro ancora.


Tempo di preparazione: 5 minuti (+ tempo di ammollo)

Dosi per: 1 lt di latte di mandorla

 

Ingredienti 
150 gr di mandorle (con la buccia)
1 lt di acqua minerale


  1. Per preparare il latte di mandorla, dovremo mettere in ammollo (in acqua fredda) le mandorle per almeno 8 / 12 ore. Lasciamo riposare il tutto in frigorifero.
  2. Trascorso il tempo necessario, scoliamo le mandorle e poniamole nel bicchiere del frullatore.
  3. Aggiungiamo 1 litro di acqua minerale e frulliamo alla massima potenza per 1-2 minuti.
  4. Filtriamo il composto con un canovaccio pulito, strizzando energicamente per far uscire tutto il liquido contenuto nelle fibre delle mandorle tritate.
  5. Versiamo il latte di mandorla in una bottiglia di vetro e conserviamo in frigorifero. Agitiamo la bottiglia prima di berlo.



Consigli: Il latte di mandorla va consumato nel giro di pochi giorni. Con le mandorle tritate e strizzate, è possibile poi realizzare buonissimi dolci.


Consigli per gli acquisti: Bicchieri dalla linea “Estetico Quotidiano”, ciotola dalla linea “Hybrid” by Seletti.

 




Frullato al mango

Ricordo ancora l’inconfondibile sapore del mango che mangiavo quotidianamente durante il mio viaggio in Brasile. Ricco di antiossidanti e polifenoli, il mango crudo apporta un valore energetico medio-alto costituito prevalentemente da carboidrati semplici (fruttosio).
Oggi, per rivivere quei momenti di siesta prepariamo il frullato al mango con latte di mandorla Fabbri. Fresco e dissetante dal gusto puramente tropicale.


Tempo di preparazione: 5 minuti

Dosi per: 2 persone

 

Ingredienti 
1 mango
150 ml di latte di mandorla (Fabbri)
1 cucchiaio di miele
6 cubetti di ghiaccio
mandorle a lamelle q.b.


  1. Per preparare il frullato al mango, tutti gli ingredienti dovranno essere freddi al momento della preparazione, mettiamoli nel frigorifero almeno 2-3 ore prima.
  2. Sbucciamo e tagliamo a cubetti il mango. Versiamolo nel frullatore insieme al latte di mandorla, il miele e i cubetti di ghiaccio. Frulliamo per 1 minuto e versiamo nei bicchieri.
  3. Decoriamo con qualche cubetto di mango e mandorle a lamelle.



Consigli: Il frullato al mango va bevuto nel giro di pochissimo tempo, dopo qualche ora inizia a cambiare colore e perderà la sua genuinità. Per ottenere un frullato ancora più denso, ponete il mango tagliato a dadini in freezer il giorno prima.


Consigli per gli acquisti: Bicchieri dalla linea “Estetico Quotidiano” by Seletti.

 




Frullato ai lamponi e banana

Tra i frutti di bosco i lamponi sono sicuramente i miei preferiti perché hanno quel sapore dolce e aspro allo stesso tempo per cui si abbinano bene sia con preparazioni dolci che salate. Sicuramente il modo più semplice e genuino per gustarseli e preparando un frullato fresco e dissetante, ecco a voi il mio frullato ai lamponi e banana.


Tempo di preparazione: 5 minuti

Dosi per: 2 persone

 

Ingredienti 
100 gr di lamponi
1 banana
2 vasetti di yogurt bianco (da 125ml l’uno)
160 ml di latte


  1. Per preparare il frullato di lamponi e banana, tutti gli ingredienti dovranno essere freddi al momento della preparazione, mettiamoli nel frigorifero almeno 2-3 ore prima.
  2. Sbucciamo e tagliamo a rondelle la banana. Versiamola nel frullatore insieme a 80ml di latte e 1 yogurt bianco (125 ml). Frulliamo per 1 minuto e versiamo nei bicchieri (cercando di non sporcare i bordi).
  3. Sciacquiamo e asciughiamo il bicchiere del frullatore. Versiamo quindi i lamponi, lo yogurt e il latte rimanente. Frulliamo il tutto per 1 minuto alla massima velocità. Adagiamo delicatamente il secondo strato di frullato nei bicchieri, aiutandoci con un cucchiaio.
  4. Decoriamo con qualche lampone e gustiamoci il frullato ai lamponi e banana immediatamente.



Consigli: Il frullato va bevuto nel giro di pochissimo tempo, dopo qualche ora inizia a cambiare colore e perderà la sua genuinità. Per ottenere un frullato ancora più denso, lavate e ponete i lamponi in freezer il giorno prima di usarli.


Consigli per gli acquisti: Dalla linea “Estetico Quotidiano” by Seletti, Bicchieri e vassoio.

 




Frullato vegan ai mirtilli

A giugno finalmente il mio supermercato di fiducia riempie gli scaffali al banco frutta con valanghe di mirtilli, lamponi, more e altri frutti di bosco davvero prelibati. Oggi prepariamo un frullato 100% vegan davvero fresco e rinfrescante che ci allieterà durante le giornate estive calde come questa. Invece di usare yogurt e latte useremo il latte di mandorla Fabbri.


Tempo di preparazione: 5 minuti

Dosi per: 2 persone

 

Ingredienti 
125 gr di mirtilli
1 banana
6 cubetti di ghiaccio
1 cucchiaio di sciroppo d’acero Fabbri
350 ml di latte di mandorla Fabbri

Ingredienti per guarnire
Mandorle a lamelle
Menta


  1. Tutti gli ingredienti dovranno essere freddi al momento della preparazione, mettiamoli nel frigorifero almeno 2-3 ore prima.
  2. Sbucciamo e tagliamo a rondelle la banana.
  3. Versiamola nel frullatore insieme ai mirtilli (precedentemente sciacquati sotto acqua corrente). Aggiungiamo ghiaccio, latte di mandorla, sciroppo d’acero e frulliamo il tutto per almeno 1 minuto alla massima velocità.
  4. Serviamo il frullato vegan ai mirtilli guarnendo con mandorle a lamelle e qualche fogliolina di menta.



Consigli: Il frullato va bevuto nel giro di pochissimo tempo, dopo qualche ora inizia a cambiare colore e perderà la sua genuinità. Per ottenere un frullato ancora più denso, lavate e ponete i mirtilli in freezer il giorno prima di usarli.


Consigli per gli acquisti: Dalla linea Seletti, Bicchieri della linea “Glass of Sonny”, vassoio in porcellana bianca della linea “Estetico quotidiano”

 




Margarita cocktail

Il Margarita è uno dei miei cocktail preferiti in assoluto. Riassaporarlo oggi mi fa tornare con la mente in quei locali strepitosi, agli ultimi piani di grattacieli Newyorkesi dove con le mani si sfioravano quasi le nuvole. Il Margarita cocktail (di origine messicana) viene preparato shakerando del ghiaccio con tequila bianca, triple sec (tipo cointreau) e succo di lime. Questo è anche il cocktail preferito della mia amica Silvia del blog Wonka Bakery (lei ora vive e lavora a New York, sbirciate nel suo blog, ne vale davvero la pena). Questa ricetta è dedicata a lei, così lontana fisicamente ma sempre presente nella mia quotidianità.
Con la ricetta del cocktail Margarita ritorno finalmente operativo sul mio canale youtube FancyFactory che spero di arricchire presto con tante nuove idee.



Tempo di preparazione: 5 minuti

Dosi per: 1 cocktail

 

Ingredienti 
50 ml di Tequila bianca
25 ml di Cointreau
succo di 1 lime
ghiaccio q.b.
sale q.b.


  1. Per prima cosa poniamo i bicchieri in freezer.
  2. Iniziamo a comporre il cocktail versando 50ml di tequila bianca nello shaker.
  3. Aggiungiamo 25ml di triple sec (tipo cointreau).
  4. Aggiungiamo poi il succo di un lime e abbondante ghiaccio.
  5. Chiudiamo lo shaker con un colpo secco e shakeriamo energicamente per un minuto circa.
  6. Prendiamo i bicchieri (ormai freddi) e aggiungiamo del sale su metà bordo. Aggiungiamo ghiaccio fino a colmare il bicchiere.
  7. Apriamo lo shaker e usando lo strainer versiamo il cocktail nel bicchiere.
  8. Aggiungiamo una fettina di lime per decorazione e il margarita è pronto per essere gustato, magari accompagnato da tortillas e salsa messicana.



Consigli: Dato che l’ingrediente principale del Margarita è proprio la Tequila (50% del cocktail) vi consiglio di sceglierne una di alta qualità e ovviamente estratta al 100% da agave.


Consigli per gli acquisti: I prodotti utilizzati per preparare questa ricetta (shaker, strainer, jigger) sono stati acquistabili ad un prezzo speciale su Livingo.it.

Bicchieri della linea “Hybrid” by Seletti

 




Caipiroska al frutto della passione

Oggi è venerdì e ho proprio bisogno di una marcia in più… fortunatamente qualche giorno fa ho trovato al supermercato dei buonissimi frutti della passione! La prima volta che li ho mangiati era in Brasile (dove vengono chiamati Maracuja) ed è stato amore al primo assaggio. L’idea che mi è balzata subito in mente è stata quella di prepararci un cocktail a base di vodka. Ecco a voi il cocktail per questo venerdì sera di “passione”: caipiroska al frutto della passione.



Tempo di preparazione: 2 minuti

Dosi per: 1 cocktail

 

Ingredienti 
1 frutto della passione
1 spicchio di lime
50 ml vodka
ghiaccio q.b.
schweppes al limone q.b.


  1. Riempiamo un bicchiere (tipo tumbler) con del ghiaccio (meglio se triturato grossolanamente).
  2. Tagliamo a metà il frutto della passione ed estraiamo con un cucchiaio semi e polpa. Spremiamo lo spicchio di lime e versiamo il tutto nel bicchiere insieme alla vodka. Mescoliamo bene col cucchiaio.
  3. Aggiungiamo dell’acqua tonica al limone fino a colmare il bicchiere. Mescoliamo di nuovo con un cucchiaio ed il cocktail al frutto della passione è pronto.



Consigli:  Il cocktail va preparato e servito immediatamente


Consigli per gli acquisti:  Piatto in porcellana bianca e bicchiere in vetro dalla linea estetico quotidiano by Seletti.

 




Frullato di avocado e menta

Il mio smoothie mood continua e oggi vi propongo un frullato fresco e dissetante a base di menta e avocado: frullato di avocado e menta!
Questa è la seconda ricetta sul mio canale youtube FancyFactory che spero di arricchire presto con tante nuove idee. Un grazie speciale va alla mia dolce metà che veste i panni di cameramen in cambio di uno smoothie post-riprese.



Tempo di preparazione: 5 minuti

Dosi per: 2 persone

 

Ingredienti 
1 avocado maturo
1 banana
succo di mezzo lime
50 gr latte
125 gr yogurt bianco
20 foglie di menta
2 cucchiai di sciroppo di menta Fabbri
4-5 cubetti di ghiaccio


  1. Con un coltello dividiamo l’avocado in due, con un colpo deciso rimuoviamo il nocciolo (in alternativa usiamo un cucchiaio).
  2. Con la punta del coltello incidiamo l’avocado a formare una griglia e con l’aiuto di un cucchiaio preleviamo la polpa.
  3. Sbucciamo e tagliamo la banana a rondelle.
  4. Versiamo la frutta nel bicchiere del frullatore, aggiungiamo le foglie di menta, il succo di mezzo lime, ghiaccio, latte, yogurt e lo sciroppo di menta Fabbri.
  5. Frulliamo il tutto alla massima velocità per 1 minuto e il nostro smoothie sarà pronto da gustare.
  6. Guarnire con qualche foglia di menta.



Consigli: Il frullato va bevuto nel giro di pochissimo tempo, dopo qualche ora inizia a cambiare colore e a perdere la sua genuinità.


Consigli per gli acquisti: Bicchieri della linea “Palace” by Seletti